Milano, il Challenger diventa sostenibile

presentazione challenger milano 2016

L’anno scorso ha spento dieci candeline con un desiderio che era anche una promessa: tornare e portare di nuovo il grande tennis all’ombra della Madonnina. L’Aspria Tennis Cup 2016 sponsored by Milano Vip corre veloce verso l’edizione numero 11 della sua storia che prenderà il via il 18 giugno prossimo con il week end dedicato alle qualificazioni. Un torneo che conferma il montepremi di 42.500 euro e che è ormai un appuntamento fisso per gli appassionati milanesi e non solo. L’anno scorso c’era grande attesa per Benoit Paire, talentoso francese già Top 20 che ha incantato con la sua classe e il suo estro. E anche quest’anno i grandi protagonisti non mancano sui campi della splendida cornice dell’ Aspria Harbour Club di via Cascina Bellaria. C’è grande attesa per gli italiani, specie per Marco Cecchinato e Filippo Volandri. Il siciliano, proprio a Milano lo scorso anno ha guadagnato punti pesantissimi per il suo ingresso in Top 100 mentre il 34enne livornese, già vincitore dell’edizione 2013 del torneo, vuole altri record dopo quello stabilito nel 2015 con ben 300 vittorie nel circuito Challenger. Ma per alzare il trofeo, i nostri dovranno fare i conti con una concorrenza a dir poco agguerrita. Dal finalista della passata edizione, il brasiliano Rogerio Dutra-Silva a “terraioli doc” del calibro di Carlos Berlocq, Albert Montanes e Daniel Gimeno Traver fino a talenti purissimi come il serbo Filip Krajinovic.

A proposito di novità, quella di quest’anno riguarda senz’altro la sostenibilità. L’Aspria Tennis Cup 2016 – Trofeo Milano Vip sarà più che un torneo green, un evento gestito in modo sostenibile secondo le norme UNI ISO 20121, certificazione di stampo europeo. Un impegno possibile grazie alla partnership con ArjoWiggins, sustainability sponsor del torneo e in perfetta sinergia con la politica di Aspria Harbour Club. Di recente, infatti, il club di via Cascina Bellaria ha investito un milione di euro per installare un co-generatore e caldaie ad alta efficienza energetica che permetteranno un risparmio di 368 tonnellate di CO2 equivalenti annue. Per sostenere e concretizzare questi sforzi, il ricavato della vendita dei biglietti della semifinale e della finale (biglietti al costo di 10 euro) sarà destinato al progetto di piantumazione alberi nel territorio di Milano e in particolare nel nuovo parco di San Siro intitolato a Cesare Maldini e Giacinto Facchetti. L’evento, come sempre organizzato da Makers, sarà preceduto come di consueto dal torneo rodeo-prologo di doppio, la competizione riservata agli amatori che mette in palio una wild card per il tabellone di doppio. La finale, che vedrà opposti i vincitori del torneo all’Aspria Harbour e di quello parallelo allo Sporting Stampa di Torino, si terrà domenica 19 giugno sui campi milanesi. Tennis, spettacolo e più di un occhio all’ambiente, un impegno concreto: gli ingredienti per un torneo di successo ci sono già tutti. Comprese le dirette tv, su SuperTennis (64 del digitale terrestre), per semifinali e finale. E ora, parola al campo..

ENTRY LIST – Rogerio Dutra Silva (BRA) 85, Gastao Elias (POR) 88, Albert Montanes (ESP) 98, Filip Krajinovic (SRB) 102, Roberto Carballes Baena (ESP) 114, Santiago Giraldo (COL) 122, Marco Cecchinato (ITA) 124, Carlos Berlocq (ARG) 126, Alejandro Gonzalez (COL) 142, Daniel Gimeno-Traver (ESP) 160, Filippo Volandri (ITA) 179, Gonzalo Lama (CHI) 183, Blaz Rola (SLO) 193, Arthur De Greef (BEL) 195, Kimmer Coppejans (BEL) 196, Laslo Djere (SRB) 215, Calvin Hemery (FRA) 237, Oriol Roca Batalla (ESP) 241, Gregoire Barrere (FRA) 242, Marek Michalicka (CZE) 244, Enrique Lopez-Perez (ESP) 247. Wild card per il tabellone principale: Gianluca Mager, Edoardo Eremin, Matteo Donati, Gianluigi Quinzi. Wild card per le qualificazioni: Giammarco Micolani, Andrea Casati, Francesco Vilardo, Lorenzo Frigerio

Leggi anche: