Golubev, Ungur e Grigelis: tris del Tc Crema in Coppa Davis

di - 5 Marzo 2016

Andrey Golubev (foto Danilo Recalcati)

Tracce del Tennis Club Crema in una delle più prestigiose manifestazioni a squadre del mondo? Possibile. E in ben tre posti diversi. Gli incontri del primo turno della Coppa Davis 2016, scattati nella giornata di ieri, vedono in gara un giocatore del club cremasco in tutte le prime tre serie: Gruppo Mondiale, Gruppo 1 e Gruppo 2. Nella categoria più ambita c’è il kazako Andrey Golubev, new entry nella squadra che a ottobre tenterà l’assalto al campionato di Serie A1. In attesa di sbarcare a Crema, il tennista nato in Russia e cresciuto in Italia è come al solito fra i protagonisti con il suo Kazakistan, lo stesso che dodici mesi fa eliminò all’esordio la nazionale azzurra. Golubev e compagni cercano una seconda e ancor più difficile impresa a Belgrado (Serbia), in casa del numero 1 del mondo Novak Djokovic. Andrey, già numero 33 della classifica mondiale Atp, è stato scelto dal capitano Doskarayev per il doppio, a conferma delle sue qualità nella specialità, che torneranno sicuramente utili nel corso del prossimo campionato nazionale. Ma non è da escludere che, alla luce di vittorie importanti anche in singolare (contro Berdych e Wawrinka su tutti), possa essere schierato anche nell’ultima giornata, magari proprio contro Djokovic, al quale nel 2011 ha anche strappato un set.

Nel Gruppo 1, invece, c’è la Romania di Adrian Ungur, autentica bandiera del Tc Crema. Il 30enne di Pitesti, numero uno dei suoi nel duello di Arad contro la Slovenia, ha vinto il secondo singolare battendo Grega Zemljia in cinque set, e dando alla Romania un prezioso vantaggio di 2-0. In palio un posto contro la Spagna. Spazio per Crema anche nel Gruppo 2, con la presenza di Laurynas Grigelis, che al club ci si allena tutti i giorni e proprio sui campi di via del Fante ha preparato l’esordio stagionale nella competizione. ‘Grigio’ è un autentico pilastro del team: nel 2010 ha vinto il singolare decisivo contro la Gran Bretagna, spedendo i britannici agli spareggi per evitare la Serie D, mentre nel 2014, insieme a Berankis, ha regalato alla Lituania una storica promozione nel Gruppo 1. Dopo la retrocessione di 12 mesi fa, ci riprovano partendo dalla sfida casalinga di Siauliai contro la Norvegia: Grigelis ha aperto la tre giorni di sfide arrendendosi al tie-break del quinto set a Durasovic, ma il connazionale ha messo le cose a posto siglando l’1-1. Oggi il doppio, domani la conclusione, con Laurynas di nuovo in campo sull’eventuale 2-2 per provare a chiudere l’ennesimo week-end trionfale. Con un pizzico di Tc Crema in salsa Davis.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *