Impresa Kerber, ma vince la Li

di - 20 Agosto 2012

di Sergio Pastena

Serena Williams che perde: di questi tempi, nel tennis, è una notizia mica da poco.

A compiere l’impresa è stata Angelique Kerber nei quarti di finale del torneo di Cincinnati. La tedesca, trovandosi, ha fatto fuori anche Petra Kvitova in semifinale ma poi, dopo aver vinto il primo set della finale contro Na Li, si è arenata lasciando spazio alla cinese. La Li, peraltro, aveva a sua volta disputato un torneo straordinario, annichilendo Agnieszka Radwanska con un 6-1 6-1 di quelli che non lasciano spazio a replica. Con Serena Williams in versione “umana”, sugli scudi è salita la sorella maggiore Venus, che ha mostrato finalmente segnali di ripresa arrivando ad eliminare in sequenza la nostra Sara Errani e poi Samantha Stosur, prima di cedere proprio alla Li ma soltanto al terzo set.

Note dolenti: a parte le tre favorite della vigilia (Radwanska, Williams e Stosur) eliminate nei quarti di finale, come al solito ha deluso Caroline Wozniacki, incapace di andare al di là di un terzo turno. Ad eliminarla la Pavlyuchenkova, altra atleta che sta vivendo un buon ritorno. La danese, tuttavia, questa settimana non aveva punti da difendere, mentre agli Us Open dovrà lottare con le unghie e con i denti per mantenere almeno parte del bottino di 900 punti frutto delle semifinali del 2011: in caso contrario rischia di uscire dalle prime otto, cosa che comporterebbe ulteriori svantaggi in termini di tabellone in un periodo già abbastanza buio.

Capitolo italiane: abbiamo già detto della Errani, ma l’attenzione del tennis “made in Italy” era sicuramente focalizzata sul derby al primo turno tra Francesca Schiavone e Camila Giorgi. Derby generazionale, vinto dalla seconda con il netto punteggio di 6-3 6-1: Camila, però, non è riuscita a ripetersi contro Sloane Stephens cedendo con un punteggio altrettanto netto (6-2 6-1). La chiave? Non tanto i doppi falli (otto, ma contro la Schiavone erano stati comunque sei) quanto un rendimento pessimo nei punti importanti, senza sfruttare nessuna delle quattro palle break mentre l’avversaria ne ha convertite la metà. A chiudere la panoramica azzurra Roberta Vinci, che ha battuto la Keys ma ha ceduto alla Peng.

Questa settimana doppietta di tornei in America: a New Haven in campo Radwanska, Kvitova e Wozniacki, con la nostra Errani a fare da quarta incomoda. Completano il lotto delle teste di serie Bartoli, Cibulkova, Kirilenko e Safarova. Si gioca anche a Dallas, dove i favori del pronostico sono per la Kerber che è dallo stesso lato del tabellone della nostra Roberta Vinci, terza testa di serie. Jankovic e Wickmayer i nomi principali della parte bassa, che si preannuncia decisamente più equilibrata.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *