Va bene lo stesso!

di - 25 Febbraio 2013

di Sergio Pastena

Mica male le nostre ragazze! Ma questo già lo sapevamo…

La settimana appena trascorsa nel circuito Wta, infatti, ci ha regalato più di una soddisfazione. A Dubai Sara Errani e Roberta Vinci, una volta tanto, non erano presenti nel torneo di doppio e si sono concentrate esclusivamente sul singolare. Risultato? Una semifinale-derby tra le nostre due golden girls, vinta da Sarita, e una finale contro Petra Kvitova nella quale la Errani ha purtroppo ceduto al terzo set dopo aver vinto nettamente il secondo. Punteggio finale: 6-4 1-6 6-1 per la ceca. Ad ogni modo, quanto basta per essere soddisfatti.

Non c’era più abituata…

Possiamo essere decisamente contenti anche di vedere una Karin Knapp ritrovata che in Colombia, a Bogotà, sbatte fuori dal torneo la terza testa di serie Lourdes Dominguez-Lino e si arrampica fino alle semifinali, dove costringe l’ex numero uno Jelena Jankovic a una difficoltosa vittoria al tie-break nel terzo set. La serba avrebbe poi battuto in finale l’argentina Ormaechea, giustiziera di Francesca Schiavone al secondo turno. Fuori alla seconda partita anche Flavia Pennetta, che cede alla distanza contro la Arruabarrena-Vecino, poi eliminata dalla Knapp.

Gliele ha suonate…

Infine Memphis, unico torneo senza azzurre nel tabellone, che ha visto prevalere a sorpresa Marina Erakovic.

La tennista neozelandese ha avuto prima due match molti duri vinti al terzo contro Annika Beck e Sofia Arvidsson, poi è andata in ordine decrescente di difficoltà fino alla finale senza storia contro Sabine Lisicki, costretto al ritiro dopo aver perso per 6-1 il primo set.

E veniamo ai tre tornei di questa settimana…

Sarapulco!

Sara Errani non conosce pause: appena archiviata la finale di Dubai cambia continente e si presenta ad Acapulco per il torneo messicano nel quale è la prima testa di serie.

Per Sarita l’esordio sarà contro la rumena Cadantu, ma la nostra attenzione non sarà rivolta soltanto a lei: ben quattro, infatti, sono le presenze italiane nel main draw: Francesca Schiavone figura tra le teste di serie ed avrà subito una qualificata, mentre la Pennetta ha pescato la non tenera Lourdes Dominguez-Lino. Infine Karin Knapp, che sfida la Larsson per guadagnarsi un probabile “mezzo-derby” contro Romina Oprandi.

Per il resto occhio alla Suarez Navaro e alla Cornet.

Venere in Brasile

Il torneo di Florianopolis, alla prima edizione, parte subito con una favorita eccellente: si tratta della grande Venus Williams, che si mette alla prova sul cemento brasiliano.

Le rivali, almeno sulla carta, sono nettamente inferiori: Shvedova, Flipkens e Scheepers sono le più forti, ma non si elevano molto al di sopra del resto delle partecipanti, al punto che le principali insidie per la Williams potrebbero provenire dalle altre teste di serie come la giovane Mladenovic o da qualche mina vagante. Attenzione, quindi, a Timea Babos e Caroline Garcia e guai a sottovalutare l’esperienza di Kimiko Date-Krumm…

Carolina I d’Oriente

Anche in Malaysia, dove si svolge il BMW Malaysian Open di Kuala Lumpur, la prima testa di serie è tutto sommato una protagonista inattesa.

Parliamo della danese Caroline Wozniacki, che con la Errani è una delle due teste di serie in campo questa settimana. Anche in questo caso, visto il montepremi minimo del torneo, le rivali non fanno troppa paura. Attenzione, però: la giapponese Morita in Fed Cup è stata devastante e gioca vicino casa, così come la tennsita di Taipei Hsieh. E una come la Pavlyuchenkova non ci permetteremmo mai di sottovalutarla.

Dal canto nostro, staremo attenti alla performance di Alberta Brianti, impegnata subito contro una testa di serie, la giapponese Doi. E un occhio andrà anche ad Ashleigh Barty…

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *