Le tre magie della settimana ATP – Queen’s e Halle

di - 26 Giugno 2019
Roger Federer - Foto Roberto Dell'Olivo

Si è appena conclusa un’altra magnifica settimana di tennis su erba che ha visto la presenza dei due tornei più importanti in vista di Wimbledon, ossia i due ATP 500 del Queen’s e quello di Halle. E’ stata la settimana dei “classe 81”. In terra londinese ha infatti trionfato, in modo decisamente sorprendente ma meritato, il direttore del Mutua Madrid Open, Feliciano Lopez, che a fine stagione ha deciso di ritirarsi e che ha sconfitto in finale Gilles Simon col punteggio di 6-2 6-7 7-6. Se il successo di Lopez al Queen’s ha suscitato un certo stupore, nonostante le grandi qualità da sempre mostrate dallo spagnolo su questa superficie, decisamente meno sorprendente è stata la decima vittoria ad Halle di Roger Federer. Il classe ’81 di Basilea, che ha raggiunto la sua prima doppia cifra in un singolo torneo, ha sconfitto nell’ultimo atto il belga David Goffin col punteggio di 7-6 6-1 e si è così conquistato anche la seconda testa di serie ai Championships. Nella settimana caratterizzata dalla vittoria di due “old gen”, non sono mancati colpi di assoluto livello e, come solito fare, in questa rubrica andrò a selezionare i tre più spettacolari.

3. Il lob al volo perfetto di Roger Federer (semifinale contro Pierre Hugues Herbert, Atp 500 Halle)

Sul podio, anche se sul gradino più basso, non poteva mancare Sua Maestà Roger Federer. Come detto in precedenza per lui è arrivato il decimo trofeo ad Halle, addirittura il 102esimo a livello Atp (-7 da Jimmy Connors). Un “mito”, per certi versi ineguagliabile, che sta scrivendo in modo sempre più indelebile la storia di questo sport. Lo svizzero, oltre a vincere, continua a regalare perle come questa sfornata nel match di semifinale contro il francese Pierre Hugues Herbert. Il pluricampione svizzero è al servizio nel sesto game del secondo parziale e piazza un’ottima prima al centro da sinistra. La risposta di dritto del tennista nato a Schiltigheim risulta, però, essere rapida e costringe Roger a difendersi con lo slice di rovescio. Il colpo del venti volte campione Slam è, però, corto ed Herbert decide di attaccare lo svizzero con un attacco in slice col rovescio in diagonale.  A quel punto Federer, ancor più sulla difensiva e con l’avversario a rete, opta per un passante in top di rovescio giocato al massimo della velocità ma, da ottimo doppista qual è, Herbert riesce a giocare un’ottima volée di rovescio incrociato e costringe Federer ad inventarsi un lob al volo di rovescio. L’esecuzione sarebbe complessa per gran parte dei giocatori ATP ma Roger la fa sembrare quasi agevole. il francese prova ad arrivarci ma la sua rincorsa è inutile: il lob dello svizzero è infatti perfetto e riceve gli applausi del Gerry Weber Stadion, ormai decisamente abituato alle prodezze di Sua Maestà Roger.

2. Il passante di dritto di Jan Lennard Struff (secondo turno contro Karen Khachanov, Atp 500 Halle)

In seconda posizione questa settimana troviamo il tedesco Jan Lennard Struff. Il classe ’90 di Warstein, dopo l’ottima semifinale raggiunta la settimana scorsa a Stoccarda, è stato sconfitto in un match equilibrato dal numero 9 del ranking Karen Khachanov al secondo turno del torneo di Halle. Nonostante la sconfitta il ventinovenne tedesco ha comunque trovato un colpo incredibile, degno di terminare sul podio questa settimana. Khachanov è al servizio, sotto 2-1 nel secondo set, e piazza un ottima prima al centro da sinistra. Il tedesco si allunga e riesce a rispondere col diritto ma il colpo è ovviamente abbastanza corto. Khachanov può così mettere i piedi in campo e cercare una soluzione offensiva. Il russo opta per una palla corta di rovescio e l’esecuzione è di ottima fattura. Struff, però, si muove molto rapidamente e,come si può notare dal video sottostante, piazza un’ottimo recupero di palla corta in lungolinea. Il top 10 russo non si fa sorprendere dal recupero e gioca un buon lob al volo. Sembra punto quasi fatto per Khachanov ma Struff sorprende ancora: raggiunge, infatti, la palla e trova un passante di dritto che lascia fermo il russo. Una giocata incredibile che esalta lo stesso Struff ma soprattutto il pubblico tedesco presente sul Centrale di Halle.

1. Il frontal tweener al volo di Nick Kyrgios (secondo turno contro Felix-Auger Aliassime, Atp 500 Queen’s)

Sul gradino più alto del podio questa settimana troviamo il mai banale Nick Kyrgios. Il classe’95 , come gli capita spesso, anche al Queen’s ha fatto discutere per i soliti atteggiamenti non proprio idilliaci tenuti sul campo. Il nativo di Canberra, però, ha trovato anche il tempo durante il suo “show” di mettere a segno il colpo più bello della settimana nel match di secondo turno perso con Felix- Auger Aliassime. Il ventiquattrenne “aussie”, lo si può notare dal video sottostante, è al servizio sotto 4-3 nel terzo ma ha tre possibilità di agganciare il canadese sul 4 pari. Piazza una discreta seconda in kick ma il giovane canadese risponde profondo e centrale con il rovescio. Kyrgios quasi non si muove dopo l’esecuzione del servizio e sulla risposta del canadese si ritrova nella cosiddetta “terra di nessuno”. La genialità e il talento del tennista australiano, però, gli consentono di tirar fuori dal cilindro una magia assoluta: un frontal tweener al volo, reso ancor più spaziale dalla facilità con cui Kyrgios lo va a giocare.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *