Challenger Roma Garden Open 2019: Cobolli sfiora il tabellone principale, ok Turchetti

di - 6 Maggio 2019
Flavio Cobolli
Flavio Cobolli - foto Angelo Ramenzoni

Reduce dalla finale nel torneo ITF Junior Grade 2 di Salsomaggiore, il romano Flavio Cobolli ha giocato la sua prima partita a livello Challenger nelle qualificazioni del Challenger Roma Garden Open. Esordio bagnato da un’amara sconfitta per il 17enne romano, che è stato superato dall’esperto Luca Margaroli con il punteggio di 2-6 6-4 6-1, non riuscendo a guadagnarsi il diritto di giocarsi le proprie carte nel tabellone principale del torneo capitolino. Un match che nella sua prima metà ha visto il tennista italiano dominare spesso e volentieri, salvo poi calare visibilmente a livello fisico anche a causa delle tante partite giocate in settimana nel torneo junior.

Sapiente conduzione nelle prime fasi del set nonostante l’età e l’annessa inesperienza nel calcare questi palcoscenici, il giocatore in forza al Tennis Club Parioli è bravo a manovrare lo scambio prendendo in mano l’iniziativa con un gioco sfacciatamente improntato all’attacco. Continue discese a rete e buona consistenza coi fondamentali da fondo hanno minato le certezze di un Margaroli entrato coi favori del pronostico ma che non ha saputo per lunghi tratti di match trovare le giuste contromisure e far valere la maggiore esperienza contro un ragazzo non ancora maggiorenne. Per larghi tratti di partita è il romano a comandare lo scambio, sempre in spinta nonostante lo svizzero, col passare dei game, appaia più reattivo e incline alla lotta. Dopo un primo set dominato, fatale per Cobolli il break subito nel decimo game del secondo parziale che lo costringe a rimandare ogni verdetto al terzo parziale. Calo fisico evidente per Flavio, che subisce un pesante 6-1 che non cancella di certo il buono fatto intravedere per buona parte della partita. Un’esperienza sicuramente indimenticabile per l’azzurro, che dopo i buoni risultati ottenuti a livello Junior si appresta a giocare con sempre maggiore frequenza partite di questo livello.

Vittoria convincente invece per Nicolo Turchetti, che supera in due set l’argentino Franco Agamenone con lo score di 6-3 7-5. Ottima prova del nativo di Saronno, che centra il main draw del torneo capitolino, riscattando così la sconfitta subita ieri nelle prequalificazioni degli Internazionali d’Italia 2019 per mano di Giulio Zeppieri (6-3 6-3).

 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *