Itf: a Pula semifinali italiane in campo maschile. Avanti Pieri, Gatto-Monticone e Dentoni.

di - 29 Marzo 2019
Jessica Pieri, lucchese classe 1997 - foto San Marco

Un’altra giornata ricca di italiani nei vari ITF, sia in campo maschile sia in quello femminile.  Fra gli uomini ben 5 sui 7 totali impegnati nella giornata odierna hanno affrontato il proprio quarto di finale nel 25.000 di Santa Margherita Di Pula con il seguente esito: due semifinali tutte italiane. Il primo a raggiungere il penultimo atto del torneo è stato Andrea Pellegrino, grazie alla vittoria con Giovanni Fonio, nell’ unico derby di giornata. Pellegrino, testa di serie numero 2 del torneo, ha sconfitto il più giovane connazionale con lo score di 7-6(2) 6-4, in un match davvero godibile ed intenso. Il classe ’97 pugliese affronterà, nel penultimo atto del torneo, Alessandro Petrone, bravo ad ottenere la vittoria ai danni del belga Christopher Heyman con lo score di 7-6(5) 6-2. L’altra semifinale, a tinta azzurra, vedrà impegnati Fabrizio Ornago e la testa di serie numero 1 del torneo, ossia il classe 2001 Jannik Sinner. Ornago, testa di serie numero 5 del torneo, ha sconfitto in rimonta (1-6 6-3 6-2), la terza testa di serie del torneo, il serbo Miljan Zekic. Una vittoria molto pesante per il tennista lombardo che, al termine del match, ha dichiarato: “Nella prima mezz’ora è stato un match a senso unico però sono stato bravo a rimanere in partita, acquistando lucidità e approfittando di qualche suo errore ad inizio secondo. Il servizio ha iniziato a funzionare decisamente meglio e ho commesso sempre meno errori. Pian piano sono riuscito a portare la partita dalla mia parte e alla fine sono andato a prendermi una vittoria, per me fondamentale”. Il suo avversario in semifinale, ossia Sinner, invece, dopo essersi ritrovato sotto 5-3 nel primo parziale col russo Slobodchikov, è stato bravo a reagire e portare a casa il primo set al tie break, con lo score di 7 punti a 1. Nel secondo, il giovanissimo altoatesino, avanti 4-0, ha usufurito del ritiro del suo avversario e porta così avanti la serie di vittorie consecutive, iniziata con la vittoria del Challenger di Bergamo.

Nulla da fare, invece, per Lorenzo Bocchi, impegnato nel suo match di quarti di finale nell’ITF di Tabarka, e per Alessandro Bega, impegnato ai quarti di finale del 15.000 di Tel Aviv. Bocchi ha perso, in modo decisamente severo (6-1 6-2), col francese, testa di serie numero 1 del torneo, Geoffrey Blancaneaux. Bega, prima testa di serie del torneo israeliano, è stato invecesconfitto dal tennista della Riunione Quentin Robert con lo score di 6-4 6-2.

In campo femminile erano ben 7 le azzurre oggi impegnate. Bellissimo successo di Corinna Dentoni, che torna in semifinale di un torneo ITF, a due anni e mezzo di distanza dall’ultima volta, e lo fa nel 15.000 di Tel Aviv. La ventinovenne toscana, nel suo match di quarti, ha ottenuto una vittoria convincente (6-1 7-5) ai danni della slovacca Viktoria Morvayova e affronterà, in semifinale, l’israeliana Lisa Glushko, in una partita decisamente alla portata della nostra portacolori.

Due vittorie e una sconfitta: questo l’esito delle tre azzurre impegnate nei quarti di finale dell’ITF di Campinas. La prima delle due vittorie, in ordine di tempo, giunge da Jessica Pieri. La tennista lucchese, classe ’97, ha sconfitto con lo score di 7-6(6) 6-2 la bulgara Elica Kostova. La tennista azzurra, accompagnata in Brasile da Fabio Colangelo, è stata brava a reagire ad una situazione a livello mentale molto complicata. La Pieri era avanti 6-5 40-0 con 3 set points a disposizione ma la sua avversaria non ha mollato, ha effettuato il controbreak e si è ritrovata 6-3 sopra nel tie-break. A quel punto la Pieri sembrava ormai aver perso il primo parziale e, con esso, una grande chance per andare un set sopra ma la reazione è stata imperiosa: 5 punti consecutivi e set portato a casa. Nel secondo, invece, tutto liscio per la nostra portacolori che, in semifinale, sfiderà Danka Kovinic, testa di serie numero 5 del torneo ed numero 46 del mondo. L’altra vittoria azzurra è di Martina Di Giuseppe. La quarta testa di serie del torneo brasiliano ha sconfitto, nel suo match di quarti, la cipriota Raluca Georgiana Serban, testa di serie numero 7 del torneo, con lo score di 7-6(2) 7-5. La ventottenne romana si troverà di fronte in semifinale l’austriaca Grabher, vittoriosa in tre set (6-4 4-6 6-4) sull’ultima azzurra impegnata impegnata in Brasile, ossia Jasmine Paolini. Un vero peccato per la tennista toscana ma la sua trasferta brasiliana può assolutamente considerarsi positiva, considerando la vittoria, settimana scorsa, dell’ITF di Curitiba e il buon quarto di finale raggiunto, questa settimana, a Campinas.

L’ultima “gioia” giunge, ancora una volta, da Kofu, dove Giulia Gatto-Monticone continua a stupire. L’azzurra infatt, raggiunge la terza semifinale di fila in Giappone e lo fa battendo, nel suo match di quarti la cinese Yuxuan Zhang, col punteggio di 6-4 6-1. La trentunenne torinese, alla ricerca della prima finale in questa stagione e di un ulteriore miglioramento nel ranking, affronterà nella nottata italiana la giapponese Mayo Hibi.

Due sconfitte, invece, per le italiane impegnate a Santa Margherita di Pula, ossia Lucrezia Stefanini e Stefania Rubini. La Stefanini è stata sconfitta, nel suo match di quarti, dalla russa Victoria Kan, in due set (6-3 6-3). La Rubini, invece, ha perso con la georgiana Mariam Bolkvadze, in tre set (6-1 1-6 3-6).

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *