Inarrestabile Andreas!

di - 22 Ottobre 2012

di Sergio Pastena

E sono tre.

Alzi le mani chi, un anno e qualche mese fa, avrebbe ritenuto possibile che Andreas Seppi conquistasse tre trofei arrivando fino al numero 22 del ranking di singolare. Con tutta la stima per il ragazzone di Caldaro, infatti, i numeri raccontavano di un 27enne che aveva giocato una sola finale, persa, nel lontano 2007.

E invece l’altoatesino ha stupito tutti e questa settimana, a Mosca, si è aggiudicato il secondo titolo stagionale a Mosca, battendo in finale il brasiliano Bellucci al termine di un match tiratissimo: Seppi ha perso il primo set, nel secondo è stato costretto al tie-break ma alla fine ha avuto la meglio sull’avversario. Il cammino di Andreas fino alla finale era stato abbastanza sereno, vuoi per avversari  non proprio tremendi, vuoi per uno stato di forma ancora ottimo nonostante si sia a fine stagione, ma la vittoria finale e soprattutto la costanza di rendimento mostrata in questo 2012 legittimano il traguardo raggiunto.

E adesso via, con le ultime fatiche: Seppi sarà di scena prima a Basilea, dove è la quinta testa di serie, per poi andare a Parigi per l’ultimo Atp 1000 della stagione dove difende ben 115 punti. Per il resto il torneo moscovita ha visto parecchie sorprese, prima di tutto l’approdo in semifinale del tunisino Jaziri. Fuori al primo turno Bolelli, mentre Cipolla si è fermato al secondo contro Bellucci.

A Stoccolma, come previsto, in finale ci sono arrivati Tomas Berdych e Jo-Wilfried Tsonga ed è stato il ceco a prevalere al terzo set. Bene Baghdatis, che si è spinto fino alle semifinali superando nei quarti un Berankis in progresso. Bene anche Hewitt, capace di arrivare fino ai quarti di finale. Per il resto pochi sussulti, e la stessa cosa vale anche per l’altro torneo in programma questa settimana, quello di Vienna, dove a vincere è stato il favorito della vigilia Juan Martin Del Potro, che dopo aver passato un esordio problematico contro il tedesco Brands non ha avuto grossi problemi. In finale l’argentino ha trovato lo sloveno Zemlja, autentica rivelazione del torneo e capace di eliminare in sequenza gente come Malisse, Haas e Tipsarevic.

E veniamo a questa settimana: a Basilea, come detto, c’è Seppi e ovviamente c’è anche Roger Federer. Gli altri nomi di spicco sono quelli di Juan Martin Del Potro e Richard Gasquet, mentre il pubblico di casa farà il tifo anche per Stanislas Wawrinka, quarta testa di serie. Un Atp 500 lo ospita anche Valencia, dove a fare gli onori di casa sarà David Ferrer, accompagnato da una sfilata di spagnoli: Ferrero, Almagro, Lopez, Verdasco, Robredo, tutti sorteggiato nella parte alta del tabellone. Quella bassa, invece, oltre a vedere i nostri Fognini e Volandri in campo (Isner e Dolgopolov per loro) vede come favoriti Tsonga e Tipsarevic. Attenzione anche a Gilles Simon e a Raonic, che con Muller darà vita al classico primo turno “power mode”.

© riproduzione riservata

36 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *