Jannik Sinner, la programmazione: Us Open nel mirino, poi tournée asiatica

di - 6 Agosto 2019
Jannik Sinner - foto Adelchi Fioriti
Jannik Sinner - foto Adelchi Fioriti

Tempo di programmazione per Jannik Sinner ed il suo team dopo il titolo Challenger vinto a Lexington, il secondo in carriera dopo quello ottenuto a Bergamo. L’altoatesino, questa settimana alla posizione 135 del ranking Atp dopo aver incamerato i punti Itf “bloccati” dalla riforma del Transition Tour, prenderà parte prima alle qualificazioni degli Us Open, per poi disputare il Challenger di Istanbul e l’Atp 250 di San Pietroburgo. Programmazione ambiziosa ma che certo non spaventa il team Piatti e Andrea Volpini, consapevoli di avere tra le mani un portento anche in termini di maturità e solidità mentale; dopo i suddetti impegni, il nativo di San Candido infatti cambierà continente per prendere parte per la prima volta alla tournée asiatica, che culminerà con il Masters 1000 di Shangai.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *