10 volte… Monfils!

Gael Monfils non tradisce le aspettative e avanza ai quarti di finale di Melbourne senza cedere neanche un set. Il francese si è liberato di Miomir Kecmanovic al termine di una partita intensa e ben giocata (54 vincenti e 48 gratuiti) sapendo alzare il livello nei momenti più opportuni.

Si tratta del 10° quarto di finale a livello Slam raggiunto in carriera: è il miglior risultato ottenuto da un francese nell’Era Open (in coabitazione con Yannick Noah) dopo Jo-Wilfried Tsonga che rimane in testa fermo a quota 15 in questa graduatoria.

Francesi con più QF a livello Slam (Era Open)

Jo-Wilfried Tsonga 15

GAEL MONFILS 10

Yannick Noah 10

Sebastien Grosjean 9

Henri Leconte 9

Nella porzione di tabellone lasciata scoperta dall’assenza di Nole, il parigino ha saputo fino ad ora approfittarne egregiamente. Per qualcuno sarà un risultato scontato, per chi invece ne mastica di tennis sa perfettamente quanto rispettare il pronostico sia una delle componenti più difficili di questo sport.

Da quando si è sposato con Elina in estate, Gael ha trovato l’equilibrio dopo un periodo assai buio e tumultuoso. Si è lasciato alle spalle il momento di crisi, si è riconciliato con i suoi due più grandi amori (Elina e tennis) e sta giocando da qualche mese con una serenità interiore senza precedenti. In campo si vede eccome, i risultati poi sono una naturale conseguenza. Questo (nuovo) status gli permette di esprime un livello di tennis ragguardevole e di non farsi divorare da eccessive pressioni.

L’avete visto oggi? Quel sorriso stampato sul volto alla Ronaldinho è contagioso. Più maturo e sereno che mai, è lecito aspettarsi dalla Monf qualche risultato col botto a breve. Gael in carriera non si è mai spinto oltre le semifinali (RG 2008, Us Open 2016) in un Major. Magari non a Melbourne o in uno Slam, ma Gael quest’anno ha tutte le carte in regola per conquistare almeno un Masters 1000. Un trofeo che un giocatore della sua caratura, a coronamento di una grande carriera, meriterebbe eccome dopo tre finali giocate senza mai aggiudicarsi un titolo.

Leggi anche: