Torna la terra con Houston e Casablanca

di - 9 Aprile 2012

di Sergio Pastena

L’Italia va in Marocco. Questa settimana i nostri rappresentanti saranno impegnati nel torneo di Casablanca, Atp 250 che segna  il ritorno sulla terra rossa del circuito. Nel Grand Prix Hassan II ci sono quattro dei nostri tennisti: torna Fabio Fognini, che però mentre scriviamo è sotto 4-2 nel terzo set contro Garcia-Lopez. In tabellone ci sono anche Flavio Cipolla, che ha un esordio morbido contro la wild card locale Idmbarek, e Filippo Volandri che troverà subito Matthias Bachinger. A Potito Starace toccherà un qualificato .

A proposito di qualificazioni, in Marocco è approdato nel main draw anche Lamine Ouahab, lo sfortunato tennista algerino all’ennesimo ritorno da uno dei suoi mille infortuni. Tra i nostri, invece, sia Arnaboldi che Di Mauro hanno dovuto lasciare strada all’argentino Del Bonis, che poi è approdato nel tabellone principale. Per il resto il ruolo di favorito tocca al tedesco Florian Mayer, che dovrà vedersela con Alexandr Dolgopolov: attenzione, tra gli altri, anche ad Istomin ed Andujar, oltre che all’emergente spagnolo Ramos. Sorprendente la presenza di Donald Young, unico statunitense ad aver scelto Casablanca invece di Houston.

Già, perché a Houston si disputano gli “US Men’s Clay Court Championship”, unico torneo sulla terra, una superficie che ultimamente ha regalato qualche soddisfazione in Davis agli americani. Favorito d’obbligo è John Isner che, pur trovandosi già in Francia per la Davis, ha deciso “patriotticamente” di fare una toccata e fuga in America per onorare il torneo di casa. In teoria, stando alle classifiche, la testa di serie numero uno spetta a Mardy Fish, che potrebbe incrociare in semifinale Juan Monaco per la rivincita di Miami. Terza testa di serie per Feliciano Lopez, che al secondo turno potrebbe ritrovarsi il nostro Paolo Lorenzi. Potrebbe, perché Paolino è stato designato dall’urna come primo rivale per Wayne Odesnik nel suo ritorno nel circuito maggiore: l’americano, per la prima volta dalla squalifica, accede di diritto ad un torneo nel quale, in passato, ha fatto bene molte volte.

© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *