Challenger Sophia Antipolis 2019, primo squillo per Lorenzo Musetti

di - 1 Aprile 2019
Lorenzo Musetti - foto Ray Giubilo

La prima volta non si scorda mai. Lorenzo Musetti supera l’egiziano Karim-Mohamed Maamoun con il punteggio di 3-6 6-1 6-2 ed approda al secondo turno del torneo di Sophia Antipolis. Per il diciassettenne toscano si tratta del primo successo in carriera nel tabellone principale di un challenger, con relativo ingresso nel ranking Atp.

Buona partenza da parte dell’egiziano, che dopo aver annullato due palle break nel quinto gioco capitalizza la prima opportunità concessa da Musetti e chiude il primo set senza troppi patemi d’animo. La reazione dell’azzurro è veemente, come testimoniano i numeri di un secondo parziale decisamente a senso unico che vede Musetti perdere un solo punto con la prima di servizio, regalando sprazzi di grande tennis con un dritto sempre più solido e diverse pregevoli volèe di rovescio. Nel terzo e decisivo set un doppio fallo di Maamoun nel gioco d’apertura spiana la strada al campione in carica degli Australian Open Juniores, che dopo un’ora e quarantotto minuti di partita chiude il match con un chirurgico ace ad uscire da sinistra. Prima di lui nessun 2002 aveva mai vinto un incontro nel main draw di un torneo challenger.

Al secondo turno Musetti affronterà l’australiano Alexei Popyrin, testa di serie numero 8 del seeding.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *