Challenger Vicenza 2019, Giannessi trionfa in finale su Baldi

di - 2 Giugno 2019
Alessandro Giannessi - Foto Berlincioni (Twitter)

Alessandro Giannessi trionfa nel Challenger di Vicenza 2019superando in finale il connazionale Filippo Baldi con il punteggio di 7-5 6-2 in 1h e 53minuti in una finale tutta italiana. Il 29enne di La Spezia lotta con grande caparbietà, recuperando il primo set quando ormai sembrava perso per poi salire in cattedra nel secondo set, conquistando una meritata vittoria. Grandissima settimana per Giannessi che conquista il terzo titolo Challenger dopo i successi nel Pekao Open 2016 e nel Banja Luka Challenger 2018.

PRIMO SET: Parte forte la finale del Challenger di Vicenza 2019 con i due tennisti che iniziano a battagliare con grande agonismo fin da subito. Ottimo è l’avvio di Baldi che inizia bene al servizio e si fa sentire in risposta, sciupando però ben 4 palle break giocate non nella maniera migliore. Giannessi reagisce e nel 3° gioco è lui ad andare vicino al break ma il suo rovescio in back va in rete. I due tennisti regalano spettacolo con una serie di scambi prolungati particolarmente intensi, entusiasmando il pubblico presente all’evento. Baldi sale di livello con il passare del tempo e, dopo aver inaugurato il 7° gioco con una deliziosa demi-volèe no look con tanto di piroetta su se stesso, passa all’attacco trovando il primo break dell’incontro nel 8° gioco. Il tennista milanese mette pressione, inducendo il suo avversario all’errore, e passa avanti 5-3 nel punteggio, convertendo la quarta palla break del game dopo aver giocato un grande dritto anomalo su cui Giannessi può fare poco. Il 29enne tennista di La Spezia è però bravo a continuare a crederci, riacciuffando prima del traguardo Baldi che spreca un set point e cede il game con un sanguinoso doppio fallo. Giannessi a questo punto sfrutta l’onda positiva conquistando con grande caparbietà il secondo break consecutivo che vale il 6-5 in suo favore. Sul 30-40 e servizio Baldi è infatti il tennista milanese il primo a sbagliare. Giannessi va così a servire per il set e non trema conquistando il game decisivo

SECONDO SET: Baldi non riesce a cancellare dalla testa il finale di primo set e accusa in apertura di secondo set , concedendo subito il break ad uno scaltro Giannessi. Il tennista di La Spezia gioca con grande fiducia e fluidità, mantenendo un’ottima profondità con entrambi i fondamentali oltre a trovare angoli interessanti. Nel 5° gioco Giannessi trova il secondo allungo del match, aspettando l’errore di Baldi dopo una grandissima difesa, portandosi sul 4-1. Il tennista milanese prova una reazione d’orgoglio trovando il break nel 6° gioco del set ma servirà a poco. Baldi infatti si conferma quest’ oggi troppo falloso e ,nel 7° gioco, restituisce il break al suo avversario dopo una serie di errori gratuiti. Giannessi si trova così a servire per il match sul 5-2 e il braccio non trema, andando a conquistare il game decisivo a 30. 6-2 GIANNESSI

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *