ATP: Il punto della settimana

di - 26 Maggio 2008

di Fabio Danzetta

La scorsa settimana si è giocato in Austria sulla terra rossa di Poertschach e il torneo si è concluso secondo pronostico con la vittoria di Davydenko prima testa di serie che ha eliminato, nei quarti di finale, il nostro Andreas Seppi reduce dalla splendida prestazione di Amburgo. Il russo ha sconfitto 6-2 2-6 6-2 Juan Monaco accreditato della seconda testa di serie e solido giocatore su questa superfice. Da segnalare la buona prestazione del nostro Simone Vagnozzi, che ha superato le qualificazioni perdendo però al primo turno del main draw contro il più quotato Isner avanti a lui di ben 200 posizioni nel ranking atp. Ottima anche la prova di Ginepri giocatore solitamente refrattario alla terra rossa ma che è stato in grado di impensierire il finalista Juan Monaco cedendo per 7-5 7-6 .

Andreas Seppi voto 7: ha perso contro Davydenko portandolo al terzo set dimostrando un ottimo stato di forma.

Simone Vagnozzi voto 7: ha fatto il massimo entrando nel tabellone principale.

L’altro torneo Atp della stessa settimana è stato quello che si è svolto a Casablanca sempre sulla terra rossa ed è stato vinto dal francese Gilles Simon che ha fornito una prova eccezionale, partendo dalle qualificazioni, e trionfando alla fine del torneo contro un altro francese, Juline Benneteau, quinta testa di serie.
Gilles è anche stato baciato dalla dea bendata che gli ha permesso di superare le semifinali senza giocare per il ritiro della prima testa di serie Tsonga.
Questo però non toglie importanza al grande torneo del transalpino.

Infine si è anche giocato il “torneo esibizione” a squadre World Team Championship vinto per 2 a 1 dalla Svezia sulla Russia. Soderling ha battuto Youzhny nel primo singolare per 6-1 6-3 dopodichè ha pareggiato per la russia Andreev che ha superato Johansson per 2-6 6-3 6-4 . Infine il doppio decisivo è stato vinto dalla coppia svedese Lindstedt-Soderling su quella russa Tursunov-Youzhny con il punteggio di 4-6 7-6 11-9 . La nazionale italiana ha fornito una buona prova con Starace e Bolelli ma è stata eliminata nell’ultimo round robin.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *