Cronache da Montecarlo – Volume 3 – Voci dal Campo

di - 10 Aprile 2010

Allenamento Djokovic - Murray
(Allenamento Murray – Djokovic con uno sfondo degno di nota – Foto Nizegorodcew)

di Alessandro Nizegorodcew (inviato a Montecarlo)

Montecarlo, 10 Aprile 2010. Oltre ai match di primo turno di qualificazione, molto interessanti ci sono sembrati alcuni allenamenti riguardanti i tennisti italiani e top-players.

Fogna migliora. Fabio Fognini (sorteggiato contro Llodra al primo turno) è in via di miglioramento. Il tennista ligure con tutta probabilità scenderà in campo per il proprio match d’esordio. Il problema al polso destro è meno grave di quanto sembrasse qualche giorno fa (decisiva, in positivo, una visita effettuata nella giornata di ieri a Savona). Abbiamo seguito un allenamento di Fabio con Tsonga e si è parso in discreta condizione e ci sembrava sentisse dolore durante i colpi. Certamente i “minuti nelle gambe” sono pochi ed il match con il transalpino è decisamente complicato.

Piatti e i suoi pupilli. Sotto l’occhio vigile di Riccardo Piatti e Marco Panichi, Ivan Ljubicic e Simone Bolelli hanno effettuato una seduta di allenamento molto intensa. Da pochi metri, il tennis di Ljubo fa (se possibile) ancora più impressione. Il croato ha una facilità di gioco invidiabile ed il rovescio è di una naturalezza spaventosa. Stiamo probabilmente scoprendo l’acqua calda, ma la sensazione è che faccia davvero poca fatica. Bolelli fisicamente sembra in buone condizioni e, in allenamento, anche il tennis è di ottimo livello. Il problema di Simone (che avrà Andreev al primo turno) sarà quello di riuscire a mettere in pratica quanto visto oggi anche in un incontro ufficiale. Questo lo step che, evidentemente, manca al tennista di Budrio.

Djoko-Murray e allenamenti di prestigio. L’allenamento di livello più alto (almeno come nomi) è quello che ha visto di fronte Andy Murray e Novak Djokovic. I due hanno scambiato alcuni colpi sotto gli occhi estasiati di un cospicuo numero di spettatori. Nello stesso momento, qualche campo più in là abbiamo ammirato Andreas Seppi e Julien Benneteau, ma soprattutto Michail Youzhny, Marin Cilic e il tedesco Kohlscriber.

A proposito di Germania. L’asse romano-tedesco sembra ormai una formula vincente. Dopo il connubio Pistolesi-Berrer, per ora pregno di soddisfazioni, si sta per profilare un’altra unione importante. Sottolineando come sia solamente un periodo di prova, Michele Tellini ci ha dichiarato di essere al seguito del tedesco Andreas Beck, al rientro nel circuito dopo un bruttissimo infortunio al gomito. Michele Tellini ci ha dichiarato: “Siamo in prova per alcune settimane, quindi non c’è assolutamente nulla di ufficiale. Al primo turno, qui a Montecarlo, ci sarà subito un match complicato. Per prima cosa Nalbandian è un giocatore di livello assoluto e in più Andreas è molto testo, perché difende qui i quarti di finale raggiunti lo scorso anno. Oggi ci alleniamo con Robredo.” Un in bocca al lupo a Michele Tellini (e a Fabrizio Falciani) per questo periodo di prova con Beck)

Simone Bolelli
(Simone Bolelli – Foto Nizegorodcew)

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *