Colpo di Grazia 9 – Lettera ad un bambino mai (alle)nato

di - 16 Ottobre 2010

Cdg9

Articolo & Photoes di Stefano Grazia

Ma bella piu’ di tutte e’ l’Isola Non Trovata
(Francesco Guccini)

E’ da un po’ che mi balocco con l’idea di questo articolo ma all’inizio avevo solo il titolo. Mi era venuto in mente cosi’, a meta’ fra il libro di Oriana Fallaci e un tentativo di ribattere a Mad Max. A volte nascono cosi’ anche i film, I romanzi, le canzoni … mi e’ sempre rimasto impresso in mente il racconto di Orson Welles che per telefono deve raccontare a un produttore la sceneggiatura di un film che gli aveva promesso e per la quale aveva ricevuto gia’ un lauto compenso. E lo sguardo di lui, chiuso in una cabina telefonica, cade su un vecchio giallo dal titolo La Signora di Shanghai. In realta’ ho scoperto poi non e’ proprio cosi’: Orson Welles impegnato nelle riprese di un Musical deve trovare in poche ore una certa cifra per non dover chiudere baracca e burattini e riesce a convincere al telefono il produttore Harry Cohn a comprare I diritti della novella “If I Die Before I Wake, e offrendosi di scrivere la sceneggiatura, dirigere e interpretarla se gli avesse mandato subito I soldi. Be’, io non sono Orson Welles ma ho promesso da circa un mese ad Alessandro un articolo con questo titolo e ancora non sapevo da dove cominciare quando Mario Polidori mi ha dato l’idea sulle variabili (non sapevo ancora che ne avrebbe fatto l’argomento centrale di Controcanto, la sua rubrica su Spaziotennis).Li’ per li’ mi era venuta l’idea di Sliding Doors ma bang!, non ho saputo resistere e l’ho bruciata nel primo post dell’articolo di Mario Io volevo solo giocare a tennis. Quindi che ci faccio con sto bellissimo titolo: Lettera ad un bambino mai (alle)nato? Tra l’altro non sapevo nemmeno se sarebbe stato un articolo contro l’idea filosofica di Max (il Genitore deve allenare il figlio finche’ morte non li separi) o contro quella di Veneziani e cioe’ che I migliori juniors sono quelli orfani. Perche’ in fondo io cominciai a scrivere su un Blog proprio per lanciare un grido d’accusa contro l’ostracismo di certi Maestri della serie “Vietato l’Ingresso ai Cani e ai Genitori” sostenendo invece la discesa in campo dei Genitori perche’ proprio loro, come sosteneva anche di recente in diretta radiofonica Silvano Papi, avrebbero la possibilita’ di fare molto meglio dei Maestri nell’eta’ compresa fra i 3 e i 12 anni …. Aspetta, aspetta…e se facessimo partire un bel Flashback tipo Lost ?
Ok, facciamo finta che SpazioTennis sia l’Isola di Lost e che sul Volo TGF CDG un gruppo di Genitori sia miracolosamente scampato ad una SAT, acronimo che sta per Sciagura Apocalittica Tennistica (o anche Sciagurati Allenamenti Tennistici), insomma ad un disastro tennistico paragonabile all’incidente aereo che ha portato l’Oceanic 815 sulla famosa isola … Suppongo che molti di voi siano abbastanza familiari con la Serie Televisiva e che quindi mi vorranno identificare, per via dell’impulso ad assumere gli onori e gli oneri del comando, con Jack Shepard o con John Locke mentre io dentro di me mi sento invece in parte o soprattutto anche un po’ Sawyer: Locke e’ il “believer” ed anche uno spaccamaroni mostruoso quindi non puo’ essere altro che Archipedro mentre la parte di Jack l’affiderei piuttosto a Roberto Commentucci, e’ lui che e’ animato dall’esigenza di ‘fix things’, di sistemare le cose … Max puo’ essere solo Hugo, eh eh, no scherzo, anche lui potrebbe essere Jack dopo le feste natalizie, cioe’ messo all’ingrasso anzi, perche’ no, e’ Benjamin Linus, il Capo degli Altri, The Others (Ma chi siete? E lui: We are the good ones…), anche se vorrebbe essere Jacob che invece puo’ essere solo Monet aka L’unico Che Puo’ Permettersi Di Parlare … Atti potrebbe essere Sayid, Mauro lo vedo come come Hugo dimagrito, visto che a Hugo voglion bene tutti, e Andrew visto che e’ un alternativo un po’ fricchettone non puo’ essere altri che Charlie, il chitarrista rock. Barbara mi ricorda non so perche’ Juliet mentre e’ evidente che ci manca una Kate (forse mia moglie Gabri se non vogliamo andare indietro fino a Chloe de Lisser). Nicoxia potrebbe essere Daniel, il geofisico figlio del miliardario Charles Widmore che potrebbe essere Freddo visto che non si capisce mai se vuole distruggere l’isola o solo i suoi naufraghi dell’aria e un po’ cosi’ e’ anche Freddo nei confronti dei suoi amici tennisti. Ovviamente Nikolik e’ L’Uomo In Nero, non ci sono dubbi. Gus potrebbe essere Richard, l’Advisor che non invecchia mai e che partecipa senza poter interferire (Gus e’ un appassionato di tennis con una figlia che pero’ gioca a pallavolo!), Mario Polidori solo di recente si e’ proposto in uno dei ruoli guida, quindi lui potrebbe essere Desmond etc etc etc Chi si e’ offeso per non esser stato citato deve prendersela con se stesso: si vede che non scrive o non lascia trapelare di se’ abbastanza! ADC, Anto, Simply, Giorgionso … e alcuni personaggi gia’ trapassati nella serie (Stefar, Enzo Lo Iacono…) attendono collocazione … Bogar e Nunzio li facciamo diventare i due Koreani, Jin e Sun: si mettano d’accordo loro chi e’ la donna …

Precisazione d’obbligo: la mia opinione su Lost? La stessa che Paolo Villaggio ha della Corazzata Potiemkin ma piu’ che altro a causa dell’ultima stagione che secondo me ha dimostrato che gli sceneggiatori nel corso degli anni si erano lasciati prendere la mano e non avevano mai Saputo esattamente dove sarebbero andati a finire. Eppure certi momenti e almeno un paio di stagioni, penso alla Seconda (quella con Michelle Rodrigues) e soprattutto Season 4, quella della trovata dei Flash Forward che fu un piccolo gioiellino, sono stati fulgidi esempi di ottima televisione. Che non e’ che puoi sempre fare cinema verita’ o impegnato a 360 gradi, ogni tanto hai voglia di letteratura d’appendice …

Perche’ ho attaccato sto ammorbante bottone, vi domanderete voi, e’ presto detto: oltre a far fuggire di nuovo a gambe levate Mad Max e tutti i bruti come lui che non vogliono sapere di virtude e conoscenza e quindi saltano ogni articolo che non parli dettagliatamente di biomeccanica, stretching o di strategie della programmazione, la mia attenzione e’ stata attirata dall’idea degli sceneggiatori di Lost di sviluppare una sorta di sideways flashing all’interno della Sesta Stagione e cioe’, dopo aver impostato le precedenti puntate coi flashback e poi con i flash forward, ora ecco che accanto alle avventure e naufraghi rimasti sull’isola noi potevamo vedere cosa sarebbe successo SE l’incidente aereo non fosse mai avvenuto … Una sorta, appunto, di Sliding Doors, quel bellissimo film con Gwineth Paltrow gia’ piu’ volte citato in questi ultimi giorni anche a proposito, va mo la’, di Bolelli. Da qui l’idea: che cosa sarebbe accaduto a Nicholas, Chiara, Alessia, Vale, Anke e a tutti gli altri Figli del Blog se non fossero mai stati avviati al tennis, se non fossero mai naufragati sull’Isola? Sarebbero piu’ felici, piu’ belli, piu’ intelligenti? O, come dice Lendl, passerebbero il loro tempo a cazzeggiare al Centro Commerciale spendendo ancora piu’ tempo a giocare a Grand Theft Auto o a guardare XFactor e a sognare un futuro da tronisti e veline? O semplicemente sarebbero coinvolti in un altro sport che magari, essendo di squadra o semplicemente piu’ povero, verrebbe vissuto come un mens sana in corpore sano e riga, nel senso di morta li’? E se lui arrivato a 14 o 18 anni mi chiedesse improvvisamente: si, vabbe’, ma porco cane: proprio a rugby mi dovevi far giocare? Non c’era qualche sport individuale in cui non dovessi dipendere da dei compagni imbranati o da un allenatore sfigato che mi tiene in panchina, che ne so, non potevi farmi giocare a tennis?

Ed eccoci dunque anni dopo, seduti su uno scoglio di fronte all’infinito, a cercare di spiegargli perche’ …

© riproduzione riservata

356 commenti