La Racchetta della Settimana, XIII Puntata

di - 10 Marzo 2009

Coppa Davis: Italia-Slovacchia 4-1. A settembre lo spareggio per la A.

di Calogero Campione

L’Italtennis maschile prosegue quanto di buono le ragazze nostrane avevano fatto in Federation Cup poche settimane fa. Se, a livello Atp e Wta, i risultati dei nostri tennisti in questa prima fase del 2009 sono stati poco incoraggianti, quando gli stessi sono stati chiamati a rappresentare la bandiera tricolore non hanno fin qui deluso le aspettative. Piccola ma parziale consolazione.

Anticipata da una vigilia infittita di misteri e veleni sul forfait di Seppi, la pratica Slovacchia è stata archiviata non senza difficoltà.

Il week-end si era aperto con le avverse condizioni meteo che avevano flagellato Cagliari per tutta la giornata di venerdì. Potito Starace e Dominik Hrbaty, i primi a scendere in campo, hanno fatto in tempo a giocare 5 games prima di lasciare il campo a causa di un nuovo acquazzone. Tutto rinviato all’indomani.

Si riparte sabato alle 9 da Starace-Hrbaty sul 4-1 per Potito. Determinato e giudizioso, il tennista di Cervinara si limita a tenere lo scambio per poi attendere l’errore, sistematico, dello slovacco che il meglio di sé sembra averlo già dato anni fa. Starace chiude 6-1 6-2 6-4 e dedica il primo punto a Federico Luzzi, con tanto di dito al cielo. A seguire scendono in campo Fabio Fognini, chiamato a sostituire l’ufficialmente “infortunato” Seppi, e Lukas Lacko. Inizio choc: Lacko vince il primo set in un baleno (6-1). La reazione del ligure non si fa attendere: Fognini, seppur con titubanze e problemini fisici (risentimento al ginocchio), si aggiudica secondo e terzo set in modo agevole (6-3 6-2). Il quarto set è una debacle: 6-1 Lacko. Si va al quinto: 6-1 Fabio. Mannaggia a te, verrebbe da dirgli, poichè quando il ligure ha giocato come sa, i parziali sono volati via velocemente. Punto portato a casa ma Fognini è da rivedere. Due a zero Italia. Alle 15 inizia il doppio. Inventato di sana pianta ma per causa di forza maggiore, il duo Starace-Cipolla sfida gli slovacchi Mertinak-Polasek.

Dopo 4 ore di battaglia, gli azzurri cedono sul filo di lana del quinto set: 7-5 4-6 6-0 2-6 9-7 il punteggio a favore della più rodata coppia slovacca. Due a uno Italia.

Si riparte domenica alle 10:30. Fognini, in dubbio fino all’ultimo per le precarie condizioni fisiche, affronta Hrbaty. Il primo set si rivela decisivo: Fabio domina il tie-break (7-1) e da lì galoppa facile fino alla vittoria: 7-6 6-1 6-3. E’ finita. Cipolla completa le formalità superando Lacko in 2 set.

L’attenzione è ora volta al 12 maggio, quando conosceremo il nome dell’avversaria che ci contenderà l’accesso al World Group.

Intanto, nel dopopartita serpeggiano indiscrezioni sul mistero Seppi che, secondo indiscrezioni, sarebbe stato escluso a causa in seguito alla sua richiesta di reintegrare in squadra Simone Bolelli, escluso dalla Fit per arcinote vicende. La Federazione ha convocato una conferenza per martedì mattina dove si definirà il futuro dell’Italia in Davis: che ne sarà di Seppi? Ai posteri l’ardua sentenza.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *