Sorteggio Davis: Pericolo Kontinen

di - 22 Settembre 2010

Henri Kontinen
(Henri Kontinen)

di Alessandro Nizegorodcew (articolo in partnership con Tennis.it)

La prossima avversaria dell’Italia nella Serie B di Coppa Davis uscirà fuori dalla sfida che vedrà opposte Finlandia e Slovenia. Gli azzurri usufruiranno infatti di un bye al primo turno, essendo testa dei serie come Svizzera, Sudafrica e Israele. Contro la Finlandia giocheremmo in trasferta, mentre andrebbe effettuato il sorteggio in caso di vittoria slovena.

I precedenti. Come detto, l’Italia non giocherà il primo turno della Serie B di Coppa Davis, poiché da teste di serie avrà a disposizione un bye. Tre i precedenti con la Finlandia, che vedono gli azzurri in vantaggio 2-1. Nel 1999, a Sassari, l’Italia soffrì moltissimo per aggiudicarsi l’incontro. Gaudenzi vinse i suoi due singolari, ma perse il doppio (in 5 set) in coppia con Nargiso. Sanguinetti, dopo la clamorosa sconfitta dell’esordio con Liukko, chiuse i conti sul 3-2 superando in 4 set Ketola. Il capitano in quell’occasione era ancora Paolo Bertolucci. La seconda sfida con gli scandinavi risale al 2001 e fu la prima sulla panchina azzurra di Corrado Barazzutti. In un periodo di rinunce da parte dei big italiani, gli eroi di Helsinki furono Federico Luzzi e Mosè Navarra. In particolare il match del compianto Federico viene ricordato come uno dei più intensi della storia della Davis azzurra. Il giocatore toscano si impose 14-12 al quinto su Liukko, dopo aver annullato anche un matchpoint (con un ace!). Finì 3-2 per i nostri. Clamorosa invece la sconfitta dell’anno successivo, quando Sanguinetti, Galimberti e Navarra furono sconfitti da Tiilikainen, Nieminen e Kiiski. Dei tre solo Nieminen avrebbe poi fatto una più che ottima carriera pro. Non ci sono invece precedenti con la Slovenia. Nel caso dovesse vincere la nazionale balcanica, si procederà a sorteggio per definire quale squadra ospiterà l’incontro.

Pericolo Nieminen. La Finlandia, che analizzando i precedenti ci ha sempre messo in seria difficoltà, sceglierà presumibilmente un terreno molto simile a quello che abbiamo visto in Svezia. Attenzione a Jarkko Nieminen, ex numero 13 Atp, che ancora oggi sul match secco può dire la sua. Il mancino di Masku è attualmente numero 62 delle classifiche Atp e in questo 2010 ha comodamente battuto in due set sia Seppi (sul cemento) che Lorenzi. Jarkko, che è nel circuito da anni e che ai meno esperti potrebbe sembrare un ultra trentenne, ha in realtà da poco compiuto 29 anni ed è in una buona forma fisica. Chi invece ha avuto continui problemi fisici è il nuovo talento finnico, ovvero Henri Kontinen. Il ventenne scandinavo, 270 Atp e finalista a Wimbledon Junior nel 2008, ha avuto problemi con una caviglia ma sembra ora tornato a buoni livelli. In prospettiva è un giocatore (prettamente da veloce) davvero devastante. Claudio Pistolesi, che lo ha visto all’opera diverse volte, ne ha sempre parlato in termini entusiastici, così come i giornalisti finlandesi specializzati. Più passano i mesi, più Kontinen sarà competitivo. In più Henri si è segnalato come vero e proprio davisman nel marzo del 2010 in Polonia ha superato Przyysiezny (top-100) 7-5 al quinto set nel singolare decisivo. Ma non finisce qui. Nell’ultimo match di Davis, i finnici hanno schierato (sia in singolare che in doppio) Harri Heliovaara, 21 anni e numero 360 Atp, anch’egli ragazzo di discreta prospettiva. Esperienza e gioventù: un mix molto pericoloso.

Slovenia, genio e sregolatezza. Anche la nazionale slovena è da prendere con le molle. In questo momento la squadra balcanica non ha alcun giocatore tra i top-100, ma Kavcic e Zemlja sono subito dietro, entrambi posizionati al 120 Atp circa. Kavcic ha un enorme talento. Classe 1987, è attualmente in uno straordinario momento di forma (e non va dimenticato che proprio ieri ha lasciato due giochi alla nostra promessa Matteo Trevisan); Il ventitreenne di Lubiana ha infatti vinto i challenger di Karshi e di Fiume. La classifica non è eccezionale, poiché la prima parte della stagione non ha rispecchiato le attese. Buonissimo giocatore anche Grega Zemlja, classe 1986. Zemlja in questo 2010 si è segnalato per la splendida vittoria al Roland Garros contro Pico Monaco. Il doppio è composto dallo stesso Zemlja e da Luka Gregorc. I due singolaristi sono di sicuro valore, anche se non molto forti dal punto di vista mentale.

Conclusioni. In entrambi i match partiremo comunque favoriti ma le insidie, soprattutto giocando in trasferta, saranno sempre dietro l’angolo. Potendo scegliere, sarebbe meglio affrontare la Slovenia (visto anche che avremo il 50% di possibilità di giocare in casa), anche se Corrado Barazzutti vede le due nazionali allo stesso livello: “E’ un sorteggio positivo per quanto ci riguarda, la Finlandia ha Jarkko Nieminen, un giocatore di grande esperienza e valore mondiale, mentre la Slovenia ha Zemlja e Kavcic, entrambi vicini ai top cento del ranking. Si tratta comunque di due squadre che si equivalgono e sono alla nostra portata.”

© riproduzione riservata

19 commenti

  1. Alessandro Nizegorodcew
    Autore

    @francesco
    continuiamo a sottovalutare tutti e a rimanere tra B e C da anni..
    Non ho scritto sorteggio sfavorevole! Leggere bene grazie.. Ho solo detto che soprattutto con la Finlandia, giocando fuori casa contro 2-3 buoni giocatori, sul veloce, non sarà facile..

  2. Freddo

    Un buon sorteggio anche a detta dei giocatori anche se la finlandia può essere pericolosa in trasferta.

  3. Roberto Commentucci

    Alessandro ha pienamente ragione. Kontinen è potenzialmente un grande talento ed ha eccellente attitudine al veloce. Nieminen è certo in parabola discendente, ma la prospettiva di poter giocare per qualche stagione la Davis assieme ad un giocatore di qualità come Kontinen, dopo tanti anni in cui ha tirato la carretta praticamente da solo, potrebbe dargli ulteriore motivazione.

    Spero che vinca la Slovenia, perché in Finlandia potrebbe essere parecchio dura, anche se partiremmo favoriti.

  4. Alessandro Nizegorodcew
    Autore

    @roberto
    Ovvio che si parte favoriti, ma il mio discorso è in prospettiva. Solo che forse non è stato ben capito dagli altri, come invece hai fatto bene tu.

    Se si giocasse oggi sarebbe un conto, ma Kontinen tra un anno? magari (probabile sarà top-100).. In più aggiungo che è indietro in classifica perché ha avuto vari problemi fisici. Me ne parlava un collega finnico a Wimbledon..

  5. Non ho detto che hai scritto considerazioni errate ma che se non battessimo manco finlandesi o sloveni, anche con i Kontinen o i Kavcic miracolosamente top50, tanto varrebbe restare in B…ce lo meriteremmo.

  6. Roberto Commentucci

    Questo è poco maa sicuro, Francesco…

    Piuttosto, dì al tuo pupilllo che si desse una svegliata, visto che in prospettiva mi pare l’unico in grado di fare qualcosa di buono anche sul veloce.

  7. Alessandro Nizegorodcew
    Autore

    Ah beh sicuramente.. Roberto ha ragione, se Kontinen diventa forte in un anno io spero che Trevisan lo massacri tra un anno!

  8. bob

    Putroppo le dichiarazionidi Barazzutti rispecchiano un preoccupante dilettantismo. Ricordo che (credo a Cagliari) Seppi dissse che non era preparato per una partita di Davis perche’ pensava si giocasse piu’ tardi (sic!), ricordo la preparazione per la sfida con la Svezia sulla terra di Genova, la mancanza di un doppio affidabile etc…Barazzutti credo che dell’esistenza di Kontinen sia completamente all’oscuro….spero che legga il Blog di Alessandro…

  9. monet

    Tranquilli tutti ,ho appena finito di parlare con Barazza e con lui siamo tutti sicuri che al 1° turno contro Bye ci vinciamo di sicuro..!!!!!

  10. BreakingBad

    Non credo che gli sloveni perdano in casa sulla terra dalla Finlandia… affronteremo quindi probabilmente Zemlja e Kavcic. Quest’ultimo nonostante sia il migliore dei due mi sembra tutto fuorchè un giocatore dall’enorme talento. L’ho visto varie volte e mi sembra il tipico tennista senza particolari punti deboli ma che allo stesso tempo non eccelle in nulla. Uno da fascia 75-120.

  11. zorromancino

    @bob il problema di Seppi venne fuori a Genova a Settembre 2009 contro Wawrinka!! Il resto del tuo post è piu’ che corretto e condiviso in pieno da me!!
    Certo che è alquanto difficile discutere di turni di Davis che verra’ giocato piu’ o mento tra 10 mesi…chissa’ come saranno i nostri paladini allora!! Ovviamente la programmazione, per tutti i papabili convocati, avra’ la sua fondamentale efficacia ed importanza dopo il match dei primi di Marzo!!

  12. Nieminen e Kontinen (quasi incontenibili anche in continente se non li troviamo incontinenti) sono più forti dei nostri, bisognerà aspettare la generazione di GQ per sperare che cambi qualcosa. Anche con la Slovenia non ci sono problemi a perdere perché come valori siamo li, i nostri sono solo più anzianotti, e poi non scordiamoci che l’orco Greg qualche tempo fà arrivo dal nulla o dalle ferie in Florida e vinse i campionati italiani a New Haven battendo Seppi che aveva battuto Bolelli e Starace che aveva battuto Fognini o una roba del genere.

  13. Alessandro Nizegorodcew
    Autore

    Intanto il “finito” Nieminen è in finale a Bangkok dopo aver battuto gente come Troicki e Melzer..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *