Il 2010 di… Giulia Gatto Monticone

di - 16 Dicembre 2010

di Alessandro Nizegorodcew

Giulia Gatto-Monticone ha portato a termine un 2010 di tutto rispetto, durante il quale è stato evidente un importante salto di qualità. La tennista piemontese, classe 1987, è passata dall’essere una “giocatrice da 10.000$” ad una professionista in rampa di lancia verso il tennis che conta davvero. Giulia ha lavorato molto (e ancora dovrà farlo) sull’aspetto atletico e mentale, riuscendo a vincere molte partite tirate. Un bellissimo incentivo per il 2011, che può essere l’anno della svolta definitiva. Seguita dal tecnico nazionale (nonché fidanzato) Dario Bellino, la Gatto ha raggiunto 3 semifinali a livello di 25.000$, disputando anche le qualificazioni al Foro Italico.

Iniziamo con un voto alla stagione 2010..
“La stagione è stata molto buona. Mi posso assegnare un bel 7,5. Sono molto speranzosa e carica per il 2011..”

Aspetti positivi e negativi di questa annata appena conclusa?
“L’aspetto più importante è che sono riuscita ad avere sempre un’alta concentrazione in campo, che mi ha permesso un’ottima continuità di risultati e di gioco. Non ho avuto alti e bassi a livello mentale e di rendimento, come accaduto magari negli scorsi anni. Gli aspetti negativi per me sono sempre gli “acciacchi” o i piccoli infortuni, che arrivano con l’affaticamento verso la fine della stagione, che ti condizionano tantissimo in campo e anche nell’umore.”

Il tuo miglior match del 2010?
“La migliore partita… non saprei, perché non ce n’è stata una in particolare. Però a Bari ho vinto nei quarti con la Floris 63 75 e a Palermo ho perso un buon match con la Dentoni 75 al terzo. La partita dove mi sono sentita veramente perfetta credo sia stata a Clermont Ferrand, in un 25.000$, quando ho battuto la Laurendon 63 61 e lei era 180 circa del mondo.”

In cosa pensi di essere migliorata maggiormente e su cosa lavorerai?
“Credo di essere migliorata molto per quanto riguarda la tattica e il fisico. Mi sono sentita molto bene e quest’anno continuerò nello stesso modo cercando di crescere sotto tutti gli aspetti. Darò sempre molto attenzione alla mia spalla, che è sempre stata un problema.”

Obiettivi per il 2011?
“Continuo a darmi obiettivi raggiungibili. Vorrei entrare tra le top-200, così da avere la certezza di iniziare ad andare a giocare le qualificazioni degli Slam. Poi naturalmente i sogni sono altri…”

Che tornei giocherai ad inizio anno?
“La mia programmazione sarà incentrata su tornei da 25.000$, almeno per la prima parte dell’anno. Proverò successivamente a disputare qualche qualificazione nei tornei più importanti, come ad esempio qualche Wta.”

Come procede la preparazione invernale?
“La preparazione è iniziata da qualche settimana. Continuerò a lavorare molto in palestra, cercando di mettere su chili di massa. In campo sto svolgendo dei lavori mirati. La strada è quella giusta e continuerò in questa direzione.”

Ciao Giulia e un grande in bocca al lupo per il tuo 2011..
“Ciao, crepi e grazie a te! Forza Juve e Forza Roger!”

© riproduzione riservata

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *