Georgia Brescia: “Mi fermerò un po’ per lavorare”

di - 2 Giugno 2015

Georgia Brescia

da Brescia, Michele Galoppini

Nomen omen. Bella vittoria per Georgia Brescia al torneo ITF da 50 mila dollari in corso a Brescia (perdonate l’inevitabile gioco di parole). La 19enne monzese ha sconfitto Nastassja Burnett 61 26 64 e affronterà al secondo turno l’esperta Olivia Rogowska.

Sei partita bene, poi sei un po’ scesa, poi sei tornata a giocare molto bene: quali sono state per te le chiavi che ti hanno portato alla vittoria?
Ho già giocato due mesi fa a Roma, condizioni diverse. Qui le palle sono abbastanza pesanti, il cambio palla è un po’ più lungo. Lei tira tanto, io sono più difensiva. Primo set ero molto carica, ma ancora non ce la faccio a star su tutta la partita e ho avuto un calo. nel terzo set ci sono stati game molto lottati, i primi 3-4, poi son salita. Sul 4 pari ho messo quattro prime, la partita si è giocata lì su due punti.

Questa è la vittoria più importante per te, che sensazioni provi?
Questo è il primo 50 mila che gioco sul serio, ne ho provato qualcuno ma senza avere il livello, solo perché erano vicino a casa. Mi hanno dato una wild card perché gioco la serie B per un circolo affiliato a questo, son veramente contenta perché lei certo vale più della classifica che ha adesso.

Cosa pensi di questo tuo momento, sei soddisfatta?
Sto cercando di andare con calma, di fare pochi tornei, ho paura di salire troppo in classifica e non essere in grado di gestire la cosa. Giocherò Padova, poi mi fermerò per lavorare. Poi rientrerò e proverò tutto, tutti i tornei, è importante giocare tante partite, preferisco la terra ma tenterò anche sul veloce.

Sei quadrumane, da dove è nata questa tua peculiarità?
Ho iniziato da piccolina e non riuscivo a tenere la racchetta in mano. Poi han provato a cambiarmi impugnatura, ma son rimasta così.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *