Karin Knapp in Fed Cup: “Che emozione”

di - 7 Febbraio 2013


(Karin Knapp e Alessandro Nizegorodcew alla premiazione degli Ace Cube 2011)

di Alessandro Nizegorodcew e Alessandro Ferro

E’ una Karin Knapp molto emozionata quella che risponde al telefono per raccontarci il ritorno in nazionale. L’altoatesina, classe 1987, è intervenuta ai microfoni di Spazio Tennis “in diretta” da Rimini.

Torni a vestire la maglia della nazionale, che emozione rappresenta per te?
“E’ una bellissima emozione, insieme alle altre ragazze stiamo passando dei giorni bellissimi, ci alleniamo insieme e sono veramente contenta di questa convocazione”.

Sei tornata ad alti livelli, te lo aspettavi questo ritorno in nazionale?
“L’anno scorso sono riuscita ad ottenere dei bei risultati, quest’anno in Australia ho fatto sempre delle belle partite. Essere convocata significa essere tra le prime giocatrici in Italia ed è sempre una bellissima soddisfazione”.

Oltre alla giovane Burnett, sei insieme alla Errani e la Vinci, il top del nostro tennis..
“E’ una settimana molto bella, ci alleniamo insieme mattina e pomeriggio, sto cercando di rubare il più possibile i loro segreti dal momento che sono il top del nostro tennis”.

Con l’Italia nettamente favorita contro gli Stati Uniti a causa dell’assenza delle sorelle Williams, secondo te chi può essere la giocatrice più difficile da affrontare tra le yankee, quella che potrebbe metterci più in difficoltà?
“Tra le americane si stanno allenando qui a Rimini la Hampton, la Lepchenko, e la Oudin. La Oudin in Fed Cup fa sempre bellissime partite, anche se non sappiamo ancora chi tra la stessa Oudin e la Hampton giocherà come seconda singolarista.”

Gli allenamenti in Fed Cup possono darti un impulso per i tornei individuali a partire dalla prossima settimana?
“Sicuramente, qua ci si allena a livelli altissimi, Sara e Roberta sono giocatrici straordinarie. Questo mi fa sentire una grande fiducia per i prossimi tornei”.

Come hai trovato Flavia Pennetta, presente anche lei a Rimini, sia a livello tennistico chee di morale?
“Sta bene, fisicamente è in forma, si è allenata molto bene e il polso non sembra darle fastidio; anche lei partirà le prossime settimane per i tornei.”

Quali sono le tue impressioni sull’impianto di Rimini nel quale scenderai in campo, quando sarà pieno dovrebbe essere molto emozionante..
“Il campo e lo stadio sono bellissimi, speriamo che ci sia tanta gente, giocare con il palazzetto pieno è ancora più bello”

ASCOLTA L’INTERVISTA INTEGRALE REALIZZATA DA ALESSANDRO NIZEGORODCEW E RICCARDO BISTI SU RADIO MANA’ MANA’ SPORT

Check this out on Chirbit

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *