Al Tennis Club Padova torna il Futures

di - 30 Maggio 2018
Matteo Viola (foto Papetti)

Nel 2016 si è arreso in finale, nel 2017 ai quarti, mentre nella terza edizione Matteo Viola torna per puntare al successo. Per il secondo anno consecutivo il 30enne mestrino sarà il favorito numero uno degli Internazionali Città di Padova, il torneo Futures da 15 mila dollari di montepremi del Tennis Club Padova, pronto a infuocare di nuovo la terra battuta di via Libia da sabato 2 a sabato 9 giugno. Il compito di guidare l’entry list, che conta su una ventina di bandiere diverse, spetta proprio a Viola, che si allena a Padova e ha difeso anche i colori del circolo nei campionati a squadre. Il tennista veneto, numero 264 della classifica Atp, sta vivendo una buona stagione e non ha perso le speranze di tornare sui livelli di cinque anni fa, quando sfiorò un posto fra i top 100. Nella sua bacheca ci sono ben quattordici titoli Futures e tre Challenger, bilancio che lo rende il principale indiziato per succedere nell’albo d’oro all’argentino Andrea Collarini, anche se l’elenco degli avversari è ricco di giocatori insidiosi. Secondo la classifica Atp il più pericoloso è il francese Hugo Grenier, 22enne dal bel tennis e reduce dalle qualificazioni del Roland Garros, ma Viola dovrà prestare attenzione anche all’italo-austriaco Riccardo Bellotti, che lo sconfisse in finale nella prima edizione di due anni fa. A livello Futures il 26enne nativo di Vienna è uno dei giocatori più vincenti in attività, grazie alla bellezza di 28 titoli, e anche se è scivolato fuori dai primi 500 del mondo a causa di qualche problema fisico, non ha certo dimenticato come si vince. Per l’Italia, fra le teste di serie anche Fabrizio Ornago, uno dei pochi tennisti azzurri con una laurea appesa in salotto, e Davide Galoppini, nipote di Claudio, storico coach di Paolo Lorenzi.

Ma gli azzurri in gara saranno molti di più: ce ne sono già nove sicuri di un posto in tabellone, ai quali se ne aggiungeranno altri grazie alle wild card (due in mano agli organizzatori, due di competenza della Federtennis) e altri ancora dalle qualificazioni, in programma fra sabato 2 e lunedì 4 giugno. Le prime tre giornate vedranno 64 giocatori combattere per gli ultimi otto posti liberi nel tabellone principale (a 32 partecipanti), e saranno una preziosa occasione per osservare da vicino tantissimi giovani in cerca di gloria, compresi alcuni degli italiani più promettenti delle classi 1998 e 1999, come Enrico Dalla Valle, Francesco Forti, Federico Iannaccone, Andrea Guerrieri, Mattia Frinzi e Jacopo Berrettini, fratello minore del top 100 Matteo. Praticamente certo di un posto nel main draw, invece, il 20enne russo Kirill Kivattsev, numero 717 Atp, uno dei punti di forza della squadra di Serie B del Tc Padova. L’ingresso sarà gratuito per l’intera durata del torneo, informazioni su www.internazionalicittadipadova.com.

I GIOCATORI: L’ENTRY LIST UFFICIALE (al 29 maggio 2018)

Matteo Viola (Ita, 264), Hugo Grenier (Fra, 378), Fabrizio Ornago (Ita, 396), Peter Nagy (Hun, 537), Riccardo Bellotti (Ita, 543), Pascal Meis (Ger, 550), Davide Galoppini (Ita, 565), Marvin Moeller (Ger, 566), Marco Bortolotti (Ita, 571), Manuel Guinard (Fra, 591), Lorenzo Frigerio (Ita, 602), Franco Agamenone (Arg, 625), Filippo Leonardi (Ita, 637), Vasile Antonescu (Rom, 641), Francesco Vilardo (Ita, 661), Giovanni Fonio (Ita, 671), Lukas Ollert (Ger, 679), Maxime Pauwels (Bel, 680), Ilya Vasilyev (Rus, 703), Kiril Kivattsev (Rus, 717). Alternates: Alexander Erler (Aut, 719), Luca Giacomini (Ita, 746), Jacopo Stefanini (Ita, 761), Bogdan Ionut Apostol (Rom, 780), Riccardo Maiga (Svi, 916), Nicola Ghedin (Ita, 920), Enrico Dalla Valla (Ita, 925).

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *