Finale Fed Cup: Aprono Kvitova e Petkovic

di - 7 Novembre 2014

petra

di Salvatore Petrillo

Una piccola “anticipazione” ce l’aveva data Barbara Rittner, capitano della Germania, affermando che la Lisicki non avrebbe giocato sabato, ora c’è anche l’ufficialità: i match del “Day 1” saranno, come di consueto, tra la numero 1 di una squadra e la numero 2 dell’altra. Apriranno dunque Petra Kvitova ed Andrea Petkovic in una O2 Arena presumibilmente stracolma, seguite da Lucie Safarova ed Angelique Kerber.

Petra Kvitova – Andrea Petkovic

Tutti i match hanno ugual valore in queste competizioni, ovviamente, ma il peso specifico di questa partita d’esordio é a mio avviso maggiore, sia per un discorso mentale, sia perché andrà a testare le condizioni di due giocatrici potenzialmente devastanti, ma che non fanno della continuità la loro arma migliore. La Kvitova é reduce da una stagione che l’ha vista tornare al trionfo sui campi dell’All England Club e che sembrava poterla portare addirittura in vetta al ranking, con un finale di stagione ben indirizzato, in cui pareva essere tornata la giocatrice che nel 2011 stupì il mondo. Invece nel Master di Singapore abbiamo visto una Kvitova assente, distratta, travolta da una Radwanska che sembrava alla sua portata e spenta nel match contro la Wozniacki, che l’avrebbe portata in semifinale. Andrea Petkovic ci arriva invece in crescendo, con la bellissima vittoria nel Master di Sofia del quale abbiamo abbondantemente parlato, e soprattutto una tenuta mentale che va migliorando. Ovviamente questa vittoria può portare con sé delle scorie per quanto riguarda la tenuta fisica, ma sicuramente meglio arrivare a questi match con una buona dose di fiducia. Per quanto riguarda il match di sabato, é ovvio che se Petra é in giornata e prende il campo sono in poche a poterla contrastare, soprattutto se il servizio torna il colpo che l’ha aiutata in tanti momenti chiave. Tuttavia la tedesca sembra avere la giusta profondità di colpi per far muovere la ceca, e col rovescio può tenere lo scambio sulla diagonale sinistra. In sintesi, Kvitova giustamente favorita, ma incontro tutt’altro che scontato.

Head to head

Petkovic leads 4-3 (2-1 hard outdoor, 0-2 hard indoor, 1-0 clay, 1-0 grass)

Last meeting

Petkovic d. Kvitova 6-3/6-3 @Cincinnati Master 2011

ode

 Lucie Safarova – Angelique Kerber

Chiuderanno il programma di sabato le due mancino Safarova e  Kerber. La ceca ha chiuso  una stagione che l’ha vista issarsi a ridosso  delle primissime, mostrandosi in possesso di  colpi in grado di far male a chiunque nel circuito. Buonissimi risultati quest’anno per lei,    special  modo negli ultimi due Slam, con le semifinali raggiunte a Wimbledon e  gli ottavi di  New York. Finale di stagione senza acuti per la ceca, che a  onor del vero ha perso comunque da giocatrici del calibro di Halep  e Serena, segno che va fatto ancora un piccolo  step per raggiungere le  prime della classe. Nessun titolo anche per la Kerber, che al  contrario  della sua avversaria non ha neanche i buoni risultati degli Slam a  decorare una  stagione piuttosto scialba. Le due finali di inizio stagione  sul veloce sembravano poter  aprire una bella stagione per l’attualenumero 10 del ranking, che é però calata mostrandosi  spesso un po’ indietro fisicamente, lacuna grave per una giocatrice che ha nella tenuta fisica una delle armi migliori. La Fed Cup ha però sempre fatto bene alla tedesca, che ha  vinto 4 match su 4, due dei quali contro Cibulkova e Stosur, battute sul duro a  domicilio. La sensazione é quindi quella di un match molto duro, in cui vedremo presumibilmente davvero poche discese a rete e tanti scambi da fondo. La Safarova del 2014 ha sicuramente nelle corde la vittoria sulla tedesca, ma se la fase difensiva della Kerber sarà quella che conosciamo, non sarà facile per la ceca sfondare il muro teutonico. Il fattore campo é certamente da considerare, ma in questa Fed Cup mai dare per battuta la tedesca.

Head to head

Kerber leads 1-0 (1-0 hard indoor)

Last meeting

Kerber d. Safarova 6-2/7-6 @Paris 2012

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *