Itf: a Pula brilla Maggioli e si salva Ornago. Bronzetti centra il main draw

di - 30 Aprile 2019
Fabrizio Ornago

Giornata decisamente ricca di impegni a livello ITF per il tennis azzurro. Tanti tennisti italiani, come di consueto in queste ultime settimane, impegnati nell 25.000 di Santa Margherita di Pula, ben 12 fra main draw e ultimo turno di quali. In campo maschile vittoria nettissima del classe 2001 Emiliano Maggioli che è tornato in campo dopo un mese di assenza e ha regolato 6-1 6-0 il giovanissimo russo Kirill Mishkin, in tabellone grazie ad una WC. Il diciottenne marchigiano affronterà al secondo turno lo svizzero Riccardo Maiga, in un match assolutamente alla portata del giovane azzurro. Giunge al secondo turno anche Luca Prevosto, bravo ad eliminare con un doppio 6-2 l’indiano N.Vijay  Sundar Prashanth, testa di serie numero 7 del torneo sardo. Il classe ’98 sanremese al secondo turno sfiderà un altro azzurro, ossia Mattia Bellucci, che ha sconfitto, nel “derby delle WC”, Davide Tortora nello stesso modo con cui Prevosto ha sconfitto l’indiano, ossia un netto 6-2 6-2. L’altro derby di giornata, in main draw, si è disputato fra Marco Miceli e la testa di serie numero 2 del torneo Fabrizio Ornago. Una partita tiratissima fra i due azzurri in cui alla fine è prevalso Ornago con lo score di 6-2 4-6 7-6(3) dopo più di 3 ore.

Il terzo derby di giornata si è disputato nell’ultimo turno di quali ed ha visto come protagonisti  il classe 2000 Lorenzo Bresciani, testa di serie numero 8 del tabellone cadetto, e il classe ’99 Filippo Giovannini, accreditato della tredicesima testa di serie. A trionfare, con lo score di 3-6 7-5 10-5, è stato Giovannini che ora si troverà di fronte Federico Iannaccone, in tabellone grazie ad una wild card.  Giungono nel tabellone principale anche  Luigi Sorrentino e Mattia Frinzi. Sorrentino ha sconfitto con un doppio bagel il serbo Andrija Jevtic ed affronterà al primo turno l’argentino Manuel Pena Lopez, testa di serie numero 3 del torneo sardo. Frinzi invece ha sconfitto con un altrettanto netto 6-1 6-0 lo svizzero Yanik Kaelin e al primo turno sfiderà il francese Benjamin Pietri. In campo femminile, invece, impegnate solo due azzurre, entrambe nel tabellone di quali. Centra il main draw Lucia Bronzetti, testa di serie numero 2 del tabellone cadetto. La ventenne romagnola ha infatti sconfitto 7-5 3-6 10-4 la tedesca Yana Morderger. Niente da fare, invece, per Verena Meliss. L’azzurra, testa di serie numero 12, è stata sconfitta con un doppio 6-4 dalla colombiana Maria Fernanda Herazo Gonzalez.

In campo maschile non giungono buone notizie dal 15.000 di Grasse dove era impegnato Alessandro Ceppellini. Il classe ’96 azzurro è stato infatti sconfitto dal francese Yanais Laurent con lo score di 5-7 6-3 6-2.

Non è andata meglio a Francesco Bessire impegnato nell’ITF di Accra. Il venticinquenne romano ha perso, infatti, al primo turno col portghese Andre Gasper Murta con lo score di 6-4 6-3.

Raggiunge, invece, il main draw Alessandro Coppini nell’ITF di Las Palmas de Gran Canaria. Il classe ’98 azzurro, testa di serie numero 10 del tabellone di quali, ha sconfitto con un nettissimo 6-0 6-2 lo spagnolo Adrian Exposito, seconda testa di serie ed affronterà al primo turno un altro qualificato, ossia il thailandese Chanon Phunsawat.

Main draw raggiunto anche da Adelchi Virgili nel 25.000 di Vero Beach. Il classe ’90 toscano, testa di serie numero 3 del tabellone di quali, nell’ultimo turno di quali ha infatti sconfitto con un doppio 6-4 il giocatore di Antigua e Barbuda Jody Maginley, decima testa di serie.

In campo femminile Gaia Sanesi raggiunge il main draw nel 100.000 di Charleston. La ventisettenne fiorentina, testa di serie numero 15 del tabellone cadetto, ha infatti sconfitto con lo score di 6-3 6-4 l’australiana Abbie Myers, terza testa di serie.

Sconfitta, invece, Valentina Urelli Rinaldi nell’ultimo turno di quali dell’ITF del Cairo. La diciottenne azzurra è stata sconfitta con lo score di 6-4 7-5 dall’ottava testa di serie del tabellone cadetto, ossia la sedicenne ceca Natalie Agustinova.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *