VII torneo internazionale di Roma All Round: Day 6

di - 15 Aprile 2016

All Round

di Luca Fiorino (@LucaFiorino24)

Abbiamo finalmente i nomi dei finalisti del VII torneo internazionale di Roma All Round, una manifestazione che, nel corso della settimana, ha regalato tanto spettacolo, divertimento ma soprattutto tennis di ottimo livello. Una giornata soleggiata anche oggi caratterizzata da un venticello gradevole sia per gli atleti che per il pubblico accorso numeroso ai campi del circolo romano. Le venti partite in programma si sono disputate sui campi 1, 2, 3 e 4 con inizio fissato per le ore 10:00.

Ad aprire le danze sul campo centrale è stato l’incontro tra Gino Cerri e Silvano Santi. Nel match valevole per la categoria over 70, il detentore del titolo ha confermato le ottime cose fatte vedere sino ad oggi. Brava la t.d.s n°3 a tenergli testa per gran parte della partita anche se poi è stato lo stesso Cerri a giocar meglio i punti chiave. Eloquente difatti il punteggio: 6-4 6-4 in favore della t.d.s n°1. Ad attendere il campione in carica in finale ci sarà Antonio Claudi che si è sbarazzato in meno di un’ora di Enrico Venuti per 6-1 6-2. Buone variazioni di ritmo per una partita mai messa in discussione.  Un ultimo atto dunque che si preannuncia davvero molto equilibrato con le due prime teste di serie a contendersi il trofeo.

Tra i più giovani della competizione, i +35, è andato tutto secondo pronostico. Vince sul campo 4 il favorito numero uno, Flavio Cardoni, su Paolo Nicodemo. Un match incanalato sin da subito sui binari giusto per la t.d.s n°1 che, dopo un primo parziale più equilibrato, ha concluso per 6-1 il secondo set tenendo in mano il pallino del gioco dal primo sino all’ultimo punto. Ad aspettare Cardoni ci sarà Marco Smerghetto. L’azzurro ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per estromettere dal torneo Patrick Kraft. Il tedesco ha provato a rientrare in partita nel secondo set, salvo poi subire un sonoro 6-0 finale nel terzo e decisivo set.

A proposito di stranieri, out anche il francese Yannick Skender per mano della t.d.s n°3, Stefano Tavazzani. Un match tosto per l’azzurro, special modo il secondo set. Il punteggio finale in suo favore è 6-1 7-6(4). In finale vi sarà il remake della scorsa edizione con Andrea Caldarelli che approfitta del defaulted del proprio avversario, Lucio Di Loreto.

Nella categoria over 45 la finale sarà tra Mauro Colangelo e Alessandro Rapi. Il primo ha giocato una grande partita mostrando appieno il proprio valore da t.d.s n°1 del torneo. A farne le spese è stato Valerio Catini, che nulla ha potuto contro di lui, davvero tanta la forbice tra i due. Colangelo vince e convince col punteggio di 6-2 6-3. Meno aspettato ad inizio manifestazione la splendida calvacata di Alessandro Rapi che, da non testa di serie, raggiunge la finale battendo Daniele Toro 6-1 7-6(0). L’ultima prova che gli spetta domani sarà però davvero dura.

Tanto spettacolo tra i +50 con un Massimiliano Pace in grandissima forma. La t.d.s n°4 ha regolato con un roboante 6-1 6-1 Andrea Ciucci, senza di fatto metterlo mai in partita. Nell’altro incontro di semifinale è Fabrizio Gherardi a stupire per solidità e consistenza, bravo ad eliminare il più accreditato Luca Lanzarotta col punteggio di 6-3 6-1.

Un’altra t.d.s. n°1 raggiunge la finale: Alessio Frontespezi corona una meravigliosa settimana battendo Ivano Merolli per 6-3 6-3. Nell’ultimo e decisivo atto del +55 incontrerà Arturo Pisarra vincente su Alessandro Prudente per 4-6 6-2 6-1. La t.d.s n°7 ha faticato ad entrare in partita per poi alzare il livello di gioco ad inizio secondo parziale mettendo in seria difficoltà il proprio avversario.

Una sfida inattesa, almeno ad inizio settimana, si disputerà domani sui campi dell’All Round. Paolo Moscelli estromette dal sogno finale Luigi Lanza con un perentorio 6-0 6-3 che non lascia spazio a repliche. La vera sorpresa però è rappresentata da un super Carmelo Galati che non dà scampo a Daniele Cattaneo, t.d.s n°7.  Grande performance caratterizzata da regolarità e costanza da fondocampo.

Incredibile match nella categoria over 65: il numero due del mondo, Andrew Rae, perde al termine di un match lottatissimo contro Benedetto Vellucci. L’italiano compie l’impresa sull’australiano dopo aver gettato il primo set alle ortiche per 6-0. Pronta la reazione della t.d.s n°7 che con determinazione e furore agonistico gioca punto a punto e porta a casa il match in tre set. Privo di energie, l’aussie abbandona il torneo dopo che in settimana ne avevamo tessuto le lodi. L’altro finalista sarà Alain Vaysset, t.d.s n°2, trionfatore su Riccardo Cianci. L’azzurro, t.d.s. n°3, prende in mano sin da subito le redini del gioco salvo poi perdere piano piano campo e poi la partita.

Nel femminile le finali saranno così composte: Patrizia Zacchi vs Giuseppina Venuti per le +40, e Barbara Cinquanta vs Elisabetta Morici per la categoria over 50.

Domani le finali tanto attese sia in ambito maschile che femminile con una novità incredibile. Le dirette dei singolari maschili +40, +45, +50 e +55, saranno trasmesse in diretta web attraverso il canale YouTube di ‪AnyGivenSunday‬. Il servizio streaming è possibile grazie al fantastico lavoro di Assofootball, associazione per lo sviluppo dello sport recentemente nata in seno al football americano italiano. Gli incontri saranno raccontati da Simone Mingoli con il commento tecnico di Claudio Panatta e altre voci del tennis All Round.

Qui i link per le dirette:

https://youtu.be/6v2jFOwKwFY

https://youtu.be/cYDeyiW4MhQ

https://youtu.be/cYDeyiW4MhQ

https://youtu.be/z-4-xD4Ji1s

 

 

 

 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *