Tennis Europe Junior Masters: tutti i risultati

di - 14 Ottobre 2015

Master Tennis Europe 2015
(Miladinovic, Jianu, Bassols, Pellicano – Foto www.tennisfoto.net)

Nata nel 1996, il Tennis Europe Junior Masters mette in competizione otto tennisti e otto tenniste nelle categorie under 14 e under 16 per contendersi il titolo che, nel recente passato, è andato anche a grandi campioni come Rafael Nadal, Kim Clijsters e Tommy Robredo. Sono ammessi di diritto i vincitori e i finalisti dello European Junior Championship che si sono svolti a luglio e poi i migliori sei tennisti nel ranking delle rispettive categorie.

Per l’ottavo anno (il quinto consecutivo) l’evento è stato ospitato dal Circolo Tennis “Rocco Polimeni” di Reggio Calabria. Hanno partecipato 32 tennisti in rappresentanza di 15 nazioni europee, il maggior numero di parteciparti proveniva dalla Russia, con 7 tennisti, seguita da Ucraina e Romania con 4. L’Italia, come Bielorussia, Bulgaria e Serbia aveva 2 tennisti al via.

A difendere i colori azzurri erano presenti Francesco Forti nell’under 16 e Giulio Zeppieri nell’under 14. Nessuna ragazza italiana è riuscita a qualificarsi per la fase finale del Masters.

Questa edizione è stata particolarmente sfortunata per il maltempo che ha flagellato la Calabria nel corso nella scorsa settimana e acquazzoni violentissimi hanno costretto gli organizzatori a rivedere più volte il programma previsto, costringendo i ragazzi a giocare più partite a distanza ravvicinata di tempo nei momenti in cui smetteva di piovere.

Dal punto di vista tecnico ci sono state alcune conferme, ma non sono mancate le soprese con alcuni vincitori che non erano tra i più accreditati alla vigilia della competizione.

Nell’under 14 femminile, titolo storico per la giovanissima maltese Helene Pellicano, che ha portato il primo titolo importante nel tennis a Malta. Helene, poco più che tredicenne, si allena in Italia, seguita da coach Fabio Lavazza, ed è considerata una grande promessa del tennis mondiale, avendo vinto già sei tornei under 14 e uno under 16, giocando contro ragazze molto più grandi di lei. Helene ha dovuto comunque faticare non poco per vincere il trofeo, andando sempre al terzo set, al primo turno contro la russa Rakhimova, in semifinale con la brava rumena Smaranda Corneanu e in finale con l’ucraina Marta Kostyuk, in un match deciso solamente al tie break del set finale. Helene Pellicano ha vinto con il punteggio di 6-3 3-6 7-6. Terzo posto finale per la Corneanu che ha battuto la moldava Vita Stamat nella finalina per il bronzo.

giulio zeppieri Nell’under 14 maschile vittoria finale per il romeno Filip Cristian Jianu, che ha superato in finale la testa di serie numero uno, il russo Timofey Skatov con il punteggio di 7-5 7-5, dopo essere stato in svantaggio 5-3 in entrambi i set. Buona prestazione del nostro Giulio Zeppieri, che, dopo aver battuto nei quarti il bielorusso Zgirovsky, ha perso in semifinale con uno scatenato Jianu, che alla fine della competizione non avrà lasciato nemmeno un set a tutti i suoi avversari. Zeppieri ha portato a casa la medaglia di bronzo, aggiudicandosi la finale per il terzo posto contro il croato Ajudokovic, che si è dovuto ritirare con Giulio avanti 6-3 3-1.

Vittoria spagnola nell’under 16 femminile grazie a Marina Bassols Ribera, che ha dominato la competizione senza perdere nemmeno un set in tutti i suoi match. In finale ha superato la tennista ucraina Viktoria Dema con il punteggio di 6-3 7-6. La Bassols Ribera chiude un’annata straordinaria, in cui a livello di under 16 ha vinto 26 partite, perdendone solo 2. Nella finalina per il terzo posto scontro tra le russe Daria Frayman e Daria Lukianova. Un po’ a sorpresa la testa di serie numero uno del torneo Lukianova è stata battuta dalla Frayman con il punteggio di 6-3 1-6 7-5, che così si aggiudica il bronzo.

Infine nell’under 16 maschile il titolo va a sorpresa al tennista serbo, Marko Miladinovic, che ha superato in finale il tedesco Robert Stombachs con il punteggio di 6-3 6-4. Stombachs aveva eliminato in semifinale il nostro Francesco Forti, che nulla ha potuto anche nella finalina per il terzo posto dove ha dovuto soccombere al bulgaro Leonid Sheyngezikht, testa di serie numero uno del torneo. Onorevole quarto posto finale quindi per Francesco Forti, anche se molti suoi tifosi si aspettavano qualcosa di più da lui.

© riproduzione riservata

6 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *