Atp Awards 2019, Matteo Berrettini è il “Most improved player of the year”. Premiato anche Sinner

di - 19 Dicembre 2019
Matteo Berrettini - foto Ray Giubilo
Matteo Berrettini - foto Ray Giubilo

Il ciclone Matteo Berrettini non è passato inosservato anche tra i più alti organi Atp: 44 posizioni guadagnate, due titoli Atp e tante belle prestazioni sono valse il titolo di “Most improved player of the year“, premio annuale che il massimo organo tennistico assegna al giocatore che più ha stupito in termini di ranking e risultati nell’intero anno solare. Una consacrazione che testimonia ancor di più l’unicità dei risultati ottenuti dall’attuale numero 8 del mondo, che ottiene il riconoscimento dopo aver sbaragliato la concorrenza di giocatori come Felix Auger-Aliassime, Daniil Medvedev e Stefanos Tsitsipas.

Premiato come “Newcomer of the year“, invece, Jannik Sinner, vera e propria rivelazione della stagione appena trascorsa: tanti i successi per l’altoatesino, che ha recentemente fatto capolino tra i primi 100 giocatori del mondo, tra cui le tre vittorie Challenger e l’affermazione nelle Next Gen Atp Finals di Milano.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *