Australian Open day8: tabellone allineato ai quarti di finale

di - 25 Gennaio 2016

Angelique Kerber

di Michele Galoppini (@MikGaloppini)

L’Australian Open femminile conosce i suoi quarti di finale. I risultati di ieri ci hanno consegnato i primi due match della parte alta, dove ci saranno Carla Suarez Navarro e Agnieszka Radwanska a sfidarsi per un posto in semifinale e soprattutto l’ormai epico Serena Williams vs Maria Sharapova. I precedenti dicono 18 a 2 vittorie per l’americana, che ha vinto gli ultimi 17 incontri con la russa incapace di vincere addirittura dal 2004. Sarà il remake della finale dello scorso anno, questa volta due turni più indietro nel tabellone.

Oggi, invece, sono i due quarti di finale della parte bassa ad essere stati rivelati dai quattro match che tra la notte e la mattinata italiana si sono conclusi sui campi principali del Melbourne Park. Vita molto facile c’è stata per Angelique Kerber e Victoria Azarenka. La tedesca ha vinto facilmente, per 6-4 6-0, il derby contro una delle migliori sorprese di questa edizione, la giovane Annika Beck; le due giocatrici sono caratterizzate da stili tennistici completamente diversi: solidità e gestione oculata dello scambio fino al momento giusto di sparare l’attacco decisivo caratterizzano la Kerber, mentre un tennis in costante spinta alla ricerca del vincente è quel che produce la Beck. Oggi ha decisamente meglio funzionato la solidità della top10 tedesca, aiutata anche dalla maggiore esperienza a questi livelli.

La Azarenka invece ha superato in due set poco più combattuti Barbora Strycova, già bravissima nei turni precedenti a liberarsi della testa di serie numero 3 Garbine Muguruza. 6-2 6-4 è il risultato finale per la bielorussa, che continua indisturbata la cavalcata verso il titolo, per il quale sembra la maggiore favorita, anche nel caso di finale contro Serena Williams. Il quarto Azarenka-Kerber è probabilmente il più interessante del tabellone, nonostante l’ex numero uno abbia vinto tutti i sei precedenti.

L’ultimo quarto è un altro quarto molto equilibrato per il quale è difficile fare un pronostico sicuro. Prima giocatrice a qualificarsi è la sorpresa Johanna Konta. Dopo la seconda parte di 2015 in cui era stata una minaccia per molte, la britannica si sta confermando anche in questa stagione e partendo dall’eliminazione di Venus Williams al primo turno e riuscita ad arrivare ai quarti di finale. In mattinata ha superato la temibile russa Ekaterina Makarova, specialista di questa superficie e che in Australia ha sempre ottenuto ottimi risultati. Una maratona è servita per chiudere il match, con la britannica che ha superato la russa 4-6 6-4 8-6.

L’avversaria della Konta sarà l’assoluta sorpresa del torneo, che da sfavorita in ogni match che ha giocato è riuscita ad arrampicarsi fino ai quarti di finale. Parliamo di Shuai Zhang, carnefice anche di Simona Halep al primo turno. La cinese ha superato Madison Keys 3-6 6-3 6-3, aiutata anche da un infortunio alla coscia sinistra che ha colpito la giovane americana negli ultimi due parziali. La cosa più bella è che per una delle due underdog, la favola non si fermerà prima delle semifinali.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *