Bergamo: 15 Azzurri in Quali

di - 5 Febbraio 2011


(Gianluca Naso e Alessandro Nizegorodcew)

Alberto Brizzi, Thomas Fabbiano e Gianluca Naso guidano la nutrita pattuglia italiana nelle qualificazioni del torneo challenger di Bergamo, dotate di un campo di partecipazione molto competitivo. Tutti i giocatori sono compresi tra i top 500: molti iscritti non potranno nemmeno giocare

Superare tre turni di qualificazioni ed entrare nel tabellone principale degli Internazionali Trismoka (42.500€, Play-It) offrirà cinque punti validi per la classifica ATP. “Invece ne dovrebbero dare 20” sussurrava un giocatore mentre presso il Tennis Club Bergamo si delineava un campo di partecipazione straordinario per le “quali” di un torneo challenger. L’ultimo giocatore ammesso di diritto è il croato Ante Pavic, numero 477 delle ultime classifiche ATP. E pensare che hanno firmato per giocare circa 60 giocatori, di cui una buona metà non potranno nemmeno partecipare alle qualificazioni. Fior di giocatori, alcuni dei quali dotati di una buona classifica Tra di loro addirittura lo svizzero George Bastl, uno che nel 2002 battè Pete Sampras sui prati di Wimbledon. Significa che il torneo bergamasco ospiterà match importanti sin dalle qualificazioni. Saranno quindici gli italiani impegnati nelle qualificazioni, dove saranno in palio quattro posti per il tabellone principale al via lunedì. Gli azzurri hanno buone chance, almeno sulla carta: tre delle prime quattro teste di serie sono italiani: Alberto Brizzi, Thomas Fabbiano e Gianluca Naso. Per motivi diversi, c’è attesa per tutti e tre. Brizzi, prima testa di serie, si aspetta molto dal 2011. La bella vittoria contro Simone Bolelli nelle finali della Serie A dovrebbe essere il giusto viatico per una stagione in cui l’obiettivo minimo è la conquista della miglior classifica (attualmente ferma al numero 230). Brizzi giocherà alle 18.30 proprio contro Pavic, l’ultimo ammesso in tabellone. Prima di lui giocherà Gianluca Naso: il 24enne siciliano, che aveva visto interrompersi l’ascesa a causa di un infortunio, si è ricostruito una buona classifica nel 2010 e quest’anno punta finalmente a sfondare. Sarà impegnato contro l’ungherese Adam Kellner. Il più atteso è probabilmente Thomas Fabbiano, e non solo perché è il più giovane. Allenato da un coach di livello assoluto come Dick Hordoff, il pugliese ha sfondato il muro dei top 300 e punta deciso a una crescita importante. I primi due tornei dell’anno hanno dato risposte confortanti: gli Internazionali Trismoka dovranno confermare l’onda positiva. Nel terzo match presso il PalaNorda, “Tommy” se la vedrà con la wild card Marco Cecchinato. L’obiettivo è cancellare il brutto ricordo del 2008, quando si bloccò per crampi sul 5-4 al terzo set in un match entusiasmante contro lo spagnolo Fernando Vicente. Occhi puntati anche su Stefano Galvani, reduce dalla brillante qualificazione al torneo ATP di Johannesburg. Il suo avversario sarà lo svizzero Alexander Sadecky. La giornata, che si snoderà tra il PalaNorda e il Palasport di Alzano Lombardo, offrirà altri tre derby tutti italiani: Stoppini-Trusendi, Grassi-Ianni e Torresi-Falgheri. Quest’ultimo, bergamasco doc, è tra i più attesi dal pubblico. Saranno poi in azione altri bergamaschi d’adozione come Andrea Stoppini, il lituano Oskaras Kalinauskas e lo svedese Filip Prpic, tutti di base a Brusaporto presso l’Accademia Future Talent. Il tabellone principale verrà sorteggiato sabato, l’ingresso sarà gratuito per tutta la settimana sia a Bergamo che ad Alzano.

Riccardo Bisti
Ufficio Stampa Internazionali Trismoka

© riproduzione riservata

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *