Bonfiglio: Si salva solo Quinzi

di - 24 Maggio 2012


(Gianluigi Quinzi – Foto Francesco Panunzio)

Milano, 24 maggio 2012 – Dei sei azzurri al via, ne è rimasto solo uno. Ha la maglia rosa e si chiama Gianluigi Quinzi. Non comanda la classifica generale del Giro d’Italia ma è l’ultimo dei nostri portacolori al 53° Trofeo Bonfiglio. Il marchigiano ha superato nel suo match di ottavi di finale il coreano Hyeon Chung. Dopo una partenza in salita – Gianluigi è stato sotto anche per 5-1 nel primo parziale – l’atleta di coach Medica ha saputo girare la partita a suo favore. 7-0 il tie-break del primo set e poi via tutto liscio (6-2) fino al successo contro un giocatore che a dispetto degli occhialini da vista da liceale (con cui entra regolarmente in campo) dimostra con accelerazioni, solidità e ottimo tocco di essere un ostico avversario. Ha fatto un po’ tremare le gambe, ma per le fasi calde del tabellone un azzurro ci sarà. Era il più atteso alla vigilia ed è quello che porta più gente sugli spalti del Tc Milano Alberto Bonacossa. Per il suo esordio sul Campo Centrale (fino a oggi aveva giocato sul campo n.9) circa 500 persone sugli spalti.

 

CADONO I MASCHI – Gli altri tre ragazzi impegnati negli ottavi di finale non ce l’hanno fatta: out Stefano Napolitano, Federico Maccari e Christian Perinti. Il biellese, di scena sul Campo Centrale, ha ceduto in due set a Temur Ismailov, per 6-1 7-6(6). L’uzbeko ha dominato la prima frazione, è andato avanti 5-2 nel secondo, fino a quando è partita la rimonta di Napolitano, che è riuscito a forzare il set al tie-break. Il gioco decisivo ha però sorriso a Ismailov, più solido e lucido nel momento clou. Sconfitta amara per Federico Maccari, eliminato dallo svedese di colore Elias Ymer, che ieri aveva eliminato un altro azzurro, Matteo Donati. Il viterbese è andato avanti di un set e di un break nel secondo, poi è calato fisicamente permettendo il ritorno di Ymer, piccolo di stazza ma molto mobile. Nel terzo set Maccari ha avuto due palle break sul 5-5, ma non è riuscito ad approfittarne, cedendo poi servizio e partita nel gioco successivo. Esce anche Christian Perinti, praticamente in contemporanea alla vittoria di Quinzi. Sul Campo 9, il toscano ha perso per 6-4 7-6(4) contro Wayne Montgomery, numero 73 Itf. Perinti ha combattuto e ha perso entrambi i set sul filo di lana, battuto dai colpi piatti e precisi del giocatore sudafricano, fresco finalista al torneo “Città di Santa Croce”.

 

ANCHE LE DONNE KO – Semaforo rosso anche per le ultime due ragazze rimaste in gara, Angelica Moratelli e Giulia Pairone. La bionda di Trento ha trovato in Oleksandra Korashvili un ostacolo troppo alto da superare. L’ucraina, classe ’96 e numero 38 del mondo, ha una velocità di gioco ancora inaccessibile all’italiana che è uscita battuta col severo punteggio di 6-2 6-0. La 16enne piemontese invece sul Centrale ha ceduto alla croata Adrijana Lekaj, arrivata dalle qualificazioni. La Pairone è andata avanti di un set, ma poi ha ceduto progressivamente campo alla Lekaj, uscita vittoriosa col punteggio di 3-6 6-1 6-3, nonostante i molteplici e urli e pugnetti di auto-incitamento dell’allieva di Ivano Rolando.

 

I QUARTI DI FINALE – Sono solo due le teste di serie rimaste nel torneo maschile e saranno proprio loro a sfidarsi: Gianluigi Quinzi, n.3, e Mitchell Krueger, n.7. L’americano, dotato di un gran servizio e di colpi pesanti, ha battuto oggi il serbo Pedja Krstin per 6-3 6-2. L’altro quarto di finale della parte alta sarà fra Borna Coric, giovanissimo croato (ancora 15enne), che oggi ha eliminato il ceco Tomas Papik, e Wayne Montgomery, giustiziere di Perinti. Nella parte bassa del tabellone, sfide Ismailov-Djere e Ymer-Halys. Quest’ultimo (giunto dalle qualificazioni) ha rimontato un set e un break di svantaggio all’argentino Cachin, mentre il serbo Djere ha disposto facilmente del portoghese Frederico Ferreira Silva, testa di serie n.14. Nel tabellone femminile stessa situazione di quello maschile: solo due teste di serie rimaste che giocheranno fra di loro: Elizaveta Kulichkova (n.2) e Sachia Vickery (n.7). Sono invece tre le giocatrici capaci di spingersi fin qui partendo dalle qualificazioni: Antonia Lottner, Adrijana Lekaj e Akvile Parazinskaite. La tedesca ha eliminato la testa di serie n.4 Montserrat Gonzalez, e giocherà contro l’ucraina Korashvili. Derby tra qualificate invece tra Lekaj e Parazinskaite. Nella parte alta del tabellone la ceca Katerina Siniakova e la russa Daria Salnikova.

 

Risultati ottavi di finale, uomini

Gianluigi Quinzi (ITA) [3] b. Hyeon Chung (KOR) 7-6(0) 6-2, Elias Ymer (SWE) b. Federico Maccari (ITA) 4-6 6-4 7-5, Temur Ismailov (UZB) b. Stefano Napolitano (ITA) 6-1 7-6(6), Wayne Montgomery (RSA) b. Christian Perinti (ITA) 6-4 7-6(4), Quentin Halys (FRA) [Q] b. Pedro Cachin (ARG) 2-6 6-4 6-4, Borna Coric (CRO) b. Tomas Papik (CZE) 6-4 6-0, Laslo Djere (SRB) b. Frederico Ferreira Silva (BRA) [14] 7-5 6-2, Mitchell Krueger (USA) [7] b. Pedja Krstin (SRB) 6-3 6-2.

 

Quarti di finale

Borna Coric (CRO) vs Wayne Montgomery (RSA)

Gianluigi Quinzi (ITA) [3] vs Mitchell Krueger (USA) [7]

Temur Ismailov (UZB) vs Laslo Djere (SRB)

Elias Ymer (SWE) vs Quentin Halys (FRA) [Q]

 

Risultati ottavi di finale, donne

Oleksandra Korashvili (UKR) b. Angelica Moratelli (ITA) 6-2 6-0, Adrijana Lekaj (CRO) [Q] b. Giulia Pairone (ITA) 3-6 6-1 6-3, Elizaveta Kulichkova (RUS) [2] b. Bernarda Pera (CRO) [Q] 6-1 6-4, Katerina Siniakova (CZE) b. Christina Makarova (USA) 6-1 7-5, Daria Salnikova (RUS) b. Megane Bianco (SUI) 6-1 6-2, Sachia Vickery (USA) [7] b. Francoise Abanda (CAN) [12] 6-1 6-3, Akvile Parazinskaite (LTU) [Q] b. Su Jeong Jang (KOR) 6-2 6-2, Antonia Lottner (GER) [Q] b. Montserrat Gonzalez (PAR) [4] 7-6(4) 6-4.

 

Quarti di finale

Katerina Siniakova (CZE) vs Daria Salnikova (RUS)

Adrijana Lekaj (CRO) [Q] vs Akvile Parazinskaite (LTU) [Q]

Oleksandra Korashvili (UKR) vs Antonia Lottner (GER) [Q]

Sachia Vickery (USA) [7] vs Elizaveta Kulichkova (RUS) [2]

© riproduzione riservata

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *