Cipolla: “Peccato, ero partito bene”

di - 4 Maggio 2011


(Flavio Cipolla – Foto Nizegorodcew)

di Alessandro Nizegorodcew (da Madrid)

Non ce l’ha fatta Flavio Cipolla a superare anche l’ostacolo Llodra. E pensare che Cipo era partito a mille, tartassando il francese con palla corte, attacchi in contro tempo e passanti fulminanti. Flavio ha breakkato subito il transalpino, che nei primi giochi è parso anche in confusione tattica e per nulla in fiducia.

Sul 4-3 e servizio, Flavio è salito 15-0. Sul 15-15 è arrivato un diritto incrociato uscito di pochissimo e una volé steccata di Llodra rimasta in campo, alla quale è seguito uno smash vincente di Mika. Annullata la prima palla break, Llodra, sul 30-40, ha risposto steccando, la palla è finita appena al di là della rete e Flavio lì ha scelto di approcciare col back di diritto.. la palla è finita fuori di pochi centimetri. Questo è stato probabilmente il momento in cui il francese, caricatosi alla grande, ha ritrovato fiducia e tennis.


(Mika Llodra – Foto Nizegorodcew)

In particolare, da quell’istante, Llodra ha iniziato a servire in maniera straordinaria, senza concedere più opportunità a Cipo, che comunque è calato di intensità sul finire del primo parziale e in tutto il secondo. Sul 4-5 Flavio si è trovato ancora 15-40. Ancora una volta è stato bravo ad annullare la prima palla set con una volé difensiva di ottimo livello, ma sul secondo set point, purtroppo, è arrivato il doppio fallo.

Llodra, con un set vinto alle spalle, ha giocato col braccio sciolto e, anche in risposta, è diventato a tratti ingiocabile. Soprattutto col rovescio sono arrivati vincenti o approcci vicini alla riga, che hanno un po’ scoraggiato Flavio.

“Ero partito bene” – ha dichiarato Flavio a fine match – “giocando molto bene di tocco, con smorzate e attacchi in contro tempo. Lo vedevo nervoso e poco convinto sulle scelte tattiche da effettuare. Sul 4-3 15-0 per me lui ha iniziato a giocare meglio e ha risposto quattro volte di seguito. Probabilmente quel game ha pesato, anche perché da lì Llodra ha preso fiducia e ha giocato, secondo me, alla grande, anche da fondo.. Inoltre mentalmente non era al 100% come nei giorni scorsi. A livello nervoso non ero al top, forse un po’ stanco per le grandi battaglie delle quali e con Roddick.”

Forse una seconda un po’ meno sicura dei giorni scorsi? “No, non credo sia stato quello il problema. Mi sentivo abbastanza sicuro con la seconda di servizio; il problema è che gli avversari degli altri giorni non mi davano fastidio anche se tentavano di attaccarmi sulla risposta; llodra invece da questo punto di vista è molto più fastidio; non a caso ci ho perso 3 volte su 3 senza mai vincere un set.”

E Flavio, al 99%, non giocherà Roma. E’ partito oggi il torneo di pre-qualificazione e Flavio, essendo a Madrid, non vi ha potuto partecipare. “E’ un peccato. Non so esattamente come assegneranno le wc nel main draw al Foro Italico, ma penso sia davvero difficile che io possa entrare. Per le quali ormai sono fuori gioco, visto che con la mia classifica non dovrei entrare. E’ un peccato perché un momento di forma così andrebbe sfruttato. In ogni caso mi allenerò per arrivare al massimo a Parigi, dove giocherò le qualificazioni.”

© riproduzione riservata

11 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *