Diario Australiano – Volume 1

di - 11 Gennaio 2011


(Marco Crugnola impegnato ad Auckland)

Il “nostro” Fabio Colangelo è in questo momento ad Auckland, in Nuova Zelanda, in attesa di partite per Melbourne. Congy è in Oceania per seguire Marco Crugnola e Alberto Brizzi. Entrambi non sono riusciti nell’impresa di qualificarsi, anche se Crugno ha raggiunto il turno decisivo. In attesa delle qualificazioni degli Australian Open, ecco le impressione di Congy..

di Fabio Colangelo

A Brisbane era impegnato solamente Marco Crugnola, che però dopo aver battuto molto bene Klein, è stato sconfitto 63 63 da Berankis. Crugno ha sofferto molto il caldo e in più il suo avversario è apparso in forma smagliante. Proprio a Brisbane ho potuto vedere all’opera, anche se solo nel match di primo turno, Robin Soderling. Devo dire che mi è sembrato cercare maggiormente la rete, vedremo se continuerà con questa tattica. Quello che ho visto peggio è invece Verdasco, che è diventato un vero e proprio armadio, ma in campo non si muove. Per essere precisi, dopo averlo visto negli spogliatoi, più che il tennista potrebbe provare a partecipare, aiutato dal crestino alla Borriello, a Mister Universo.


(Il campo centrale di Auckland)

Passano al torneo di Auckland, partiamo col dire che le condizioni di gioco sono state più favorevoli, visto che qui non fa particolarmente caldo. Brizzi ha giocato il primo match dell’anno, perdendolo con lo spagnolo Bautista 75 75, sprecando alcune buone occasioni. E’ stato anche un po’ sfortunato in alcuni frangenti; la sua prestazione nel complesso la reputo positiva. Crugno invece dopo due buone partite che doveva vincere e ha vinto, si è trovato di fronte Bobby Reynolds ma… non è praticamente sceso in campo. Troppo scarico. Speriamo le cose vadano meglio a Melbourne.

© riproduzione riservata

6 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *