Itf Casale (10.000$): Super Giovine..

di - 16 Settembre 2008

Giornata ricca quella di oggi sui campi della Canottieri Casale, con i 10 match di singolare che hanno allineato il tabellone agli ottavi di finale, in programma domani. Il Trofeo Denaldi Legnami, ITF da 10.000 $ giunto alla sua nona edizione, ha salutato le belle prestazioni di quattro azzurre, ovvero Claudia Giovine, Roxana Vaideanu, Erika Zanchetta e Federica Quercia. La prima, entrata in tabellone con uno special exempt poichè reduce dalla finale nel 10.000 $ di Ciampino della scorsa settimana, ha concesso le briciole alla portoghese Ferreira, tennista che la sopravanza nell’attuale classifica Wta di circa 300 posizioni. La Giovinie confermando i progressi dell’ultima parte di stagione, si è imposta con un doppio 6-0, figlio delle sue accelrazioni con i fondamentali, molto solidi. Domani, per un posto nei quarti, troverà la vincente dell’ultimo match del programma odierno, tra la bergamasca Alice Moroni e la spagnola Soler – Sola. La Vaideanu ha sconfitto in modo altrettanto convincente la più giovane Valentine Confalonieri, allieva di Bob Brett a Sanremo. Per l’italo-rumena la vittoria è arrivata sullo score di 6-1 6-2. Più precisa dell’avversaria ha saputo meglio interpretare la partita da entrambe giocata su un tennis di ritmo. La terza azzurra a sorridere è stata Erika Zanchetta che si è sbarazzata dell’ucraina Lytovchenko, proveniente dalle qualificazioni, con un doppio 6-1. Negli ottavi la Vaideanu troverà Silvia Disderi, mentre Erika Zanchetta se la vedrà con la quarta azzurra promossa oggi, Federica Quercia. Giocatrice che non ha incontrato particolare resistenza nel tennis della wild card Giorgia Sampietro, piegata 6-2 6-0.
Non è riuscita a superare il turno la beniamina di casa, la russa ormai naturalizzata casalese Irina Smirnova. Opposta alla tedesca Hofmann, già positiva interprete dei match nel draw di qualificazione, Irina ha sprecato molto non capitalizzando nel set d’apertura prima il vantaggio di 4-1, poi due palle set sul 5-4; così nel secondo quando è andata a condurre 4-2 prima di farsi riprendere e superare al tie-break. Al termine si è arresa sullo score di 7-5 7-6 in favore della rivale, solida ma non mobilissima. Hanno favorevolmente impressionato le svizzere Riner e Sadikovic. La prima ha stoppato la corsa dell’argentina Corbalan, in apertura di programma, con un secco 6-1 6-1; la seconda ha dilettato il pubblico casalese con tocchi di ottima scuola. discese a rete e voleè di ottima fattura, palle corte pregevoli. Il tutto alternato ad una percentuale elevata di errori gratuiti che se solo riducesse la proietterebbe verso posizioni più consone della lista mondiale. In ogni caso la Sadikovic ha vinto in recupero con il punteggio di 4-6 6-4 7-5, con bella ripresa dal 4-5 nel set decisivo. Negli ottavi è salita anche la croata Mezak, già vincitrice e finalista nel 10.000 $ di Casale Monferrato, che ha superato con un periodico 6-4 l’indecifrabile Martina Di Giuseppe, capace di grandi accelerazioni e di altrettanti “fuori misura”. Un altro nome delle promosse tra le sedici uscirà dal match attualmente in corso tra la Buryachuk, numero 1, e l’azzurra Gasparri, qualificata. Tra i match sulla carta più interessanti di domani spicca quello tra la Sadikovic (Svi) e l’argentina Krauth. Da seguire anche quello tra Valentina Sulpizio, numero 2 del seeding, e la georgiana Oksana Kalashnikova, potentissima ma ancora alla ricerca di una sagace gestione tattica del match. Si preannuncia spumeggiante anche il testa a testa Mezak (Cro) – Riner (Svi). La svedese Nooni troverà la tedesca Hofmann. Alle 10 è previsto l’inzio degli ottavi di finale. In programma anche i due quarti della parte bassa del draw di doppio.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *