L’Italia conquista la 6 Nations Cup

di - 14 Settembre 2013

di Marco Mazzoni

Il team azzurro composto dagli under 16 Julian Ocleppo, Stefano Reitano, Francesca Brancato e Silvia Chinellato ha vinto la seconda edizione della “6 Nations Tennis Cup”, manifestazione internazionale a squadre andata in scena presso Le Pleiadi di Moncalieri (TO). Un successo meritato per i nostri ragazzi, che hanno vinto tutte le sfide contro Spagna, Bosnia, Croazia, Serbia e Ucraina, per un totale di 21 successi su 25 match disputati tra singolari e doppi misti. Oggi si è giocata la terza e conclusiva giornata, che ha visto i nostri ragazzi sconfiggere la temibile Ucraina per 4 a 1, strappando così la vittoria decisiva. Una beffa per gli ucraini, che nella classifica finale si sono visti superati anche dalla Spagna al fotofinish.

Di fronte ad un nutrito pubblico che ha affollato Le Pleiadi, la giornata si è aperta con l’incontro tra i due n.1 Julian Ocleppo e Denjs Klok. I due ragazzi hanno dato vita ad un match ricco di punti spettacolari ed emozioni, break e contro break, con le accelerazioni vincenti ed attacchi di Ocleppo che si scontravano al solido pressing da fondo e grande footwork dell’ucraino, che alla fine ha prevalso per 64 76, ma un applauso a Julian che ha mostrato un tennis elegante. Ha pareggiato il conto Stefano Reitano, che ha battuto per 64 63 Mykyta Mashtakov, governando bene gli scambi con il suo preciso rovescio bimane e le sue variazioni di ritmo. Molto bene ancora una volta le nostre ragazze: Silvia Chinellato ha letteralmente demolito Kateryna Rybtseva per 61 60, domando l’esuberanza della rivale con un gioco solido, preciso e continuo in tutti i fondamentali, non sbagliando praticamente una palla. Altrettanto buona la prestazione di Francesca Brancato, che ha

mostrato la fluidità del suo tennis e tutto il potenziale del suo delizioso rovescio con cui ha comandato sempre il gioco e trovato alcuni vincenti stretti in accelerazione notevoli. 63 62 lo score finale per Francesca, che così ha portato il terzo e decisivo punto per la vittoria azzurra, a cui è seguito il doppio misto di puro divertimento, vinto da Reitano – Chinellato per 75 63.

Negli altri match di giornata la Spagna ha battuto la Serbia per 4 a 1, con uno splendido primo set vinto al tiebreak da Lopez Perez-Fuster su Butulija; e la Bosnia ha battuto per 3 a 2 la Croazia, sfida questa segnata dalla partita più bella di giornata tra il bosniaco Sanin Zukic e il croato Fran Tonejc, con il primo che ha trionfato per 75 64 7 a 5 nel tiebeak conclusivo.

Molto soddisfatto il coach azzurro Stefano Pescosolido: “Questa manifestazione è stata una novità molto bella, interessante e divertente, anche grazie alla formula che vede un tiebreak come terzo set, che permette ai giocatori di rimanere in partita e rendere i match appassionanti sino alla fine. I ragazzi hanno disputato molti incontri in tre giorni, con un certo dispendio di energie fisiche e mentali. Il clima rilassato dell’evento ha permesso loro di giocare sereni e provare colpi e soluzioni, ma tutti hanno voglia di vincere e sono stati match intensi, giocati anche con un certo agonismo. I ragazzi si sono comportati molto bene, hanno lottato in tutti match e tratto esperienze importanti, come Reitano che è stato convocato per la prima volta in nazionale. Ocleppo ha perso un paio di match ma ha giocato un ottimo tennis, e bravissime sono state le ragazze, che hanno vinto praticamente tutti gli incontri con un tennis molto solido e positivo. Complimenti a Massimo e Carlo Bucciero, e a tutto il club per l’organizzazione ed aver dato vita a quest’evento molto positivo”.

Al termine degli incontri s’è svolta la cerimonia di premiazione, con il team azzurro che ha ricevuto il primo premio ed i complimenti di tutte le altre squadre, che hanno ringraziato l’organizzazione per il clima rilassato e molto positivo che ha permesso ai ragazzi di giocare un buon tennis e vivere una bella esperienza. Notevole il premio che Babolat ha assegnato ai vincitori: una settimana di allenamento presso l’accademia tennistica Mouratoglou a Parigi, dove si allenano molti professionisti (tra cui Serena Williams, allenata dallo stesso Mouratoglou) e crescono giovani talenti provenienti da tutto il mondo avviati al tennis professionistico.

L’organizzazione ha ringraziato il CONI che grazie al suo Presidente Giovanni Malagò ha dato il patrocinio all’evento; la Federazione Italiana Tennis per il sostegno dato alla manifestazione insieme alla Regione Piemonte e alla Provincia di Torino, e tutti gli sponsor che hanno reso possibile quest’evento: Nike, Babolat, Fiat Professional, Valmora, Kiku, e il media partner Tuttosport. L’appuntamento è al prossimo anno per la terza edizione del “6 Nazioni”.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *