La Caduta delle Dee

di - 24 Giugno 2012


(Tamira Paszek)

di Sergio Pastena

Due le ipotesi: o non si sono sforzate troppo oppure lo scenario per Wimbledon è davvero inquietante. Di chi stiamo parlando? Semplice: di Agnieszka Radwanska, Petra Kvitova e Caroline Wozniacki, tutte e tre sbattute fuori all’esordio ad Eastbourne per la gioia degli organizzatori, che già avevano dovuto incassare il forfait della Ivanovic.

La polacca è incocciata nella Pironkova, amante dell’erba in rampa di lancio verso il suo amato torneo di Wimbledon, ma questo non giustifica il netto 6-2 6-4 rimediato dalla numero tre mondiale, specie considerando che poi la bulgara ha stentato contro la Dubois ed è stata stroncata da Tamira Paszek, vincitrice a sorpresa del torneo. La Kvitova ha lottato un po’ di più con la Makarova, ma ha perso sempre in due set e la russa ha poi ceduto ai quarti alla Kerber, unica testa di serie “viva” assieme a Marion Bartoli (fuori in semifinale). Infine la Wozniacki, battuta in tre set dalla McHale, che ha perso dalla Pavlyuchenkova, che ha perso dalla Zakopalova, che ha perso dalla Kerber, che ha perso dalla Paszek. Serve dire altro?

Cambiamo argomento e passiamo a ‘s-Hertogenbosch, dove purtroppo Robertina Vinci non è riuscita a difendere il titolo e si è dovuta arrendere nei quarti di finale alla Flipkens: la belga, che all’esordio aveva sorpreso la Stosur, si è poi fermata ai quarti contro la vincitrice del torneo, Nadia Petrova. La russa ha sconfitto la più piccola delle Radwanska, Urszula, che ha giocato un gran torneo lasciando due games alla nostra Flavia Pennetta e approfittando in semifinale del ritiro della Clijsters. Anche Sara Errani, purtroppo, è andata fuori subito contro Kateryna Bondarenko, così la migliore italiana della settimana nel singolare è stata Francesca Schiavone, che sarà pure scesa in classifica ma non ha certo perso il suo carattere: dopo la vittoria in lotta contro la testa di serie numero 5 Kirilenko, ha eliminato la rumena Begu rimontando uno svantaggio di 0-6 nel tie-break decisivo per poi fermarsi solo davanti alla Clijsters.

E se prima abbiamo specificato “nel singolare” un motivo c’è: indovinate chi è che ha vinto il doppio? Esatto. Sara Errani e Roberta Vinci: continuano a vincere anche sull’erba, un’ottima notizia in vista delle Olimpiadi…

 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *