Il TC Le Molette al Foro Italico… con Totti e Mancini

di - 20 Maggio 2014

Francesco Totti, Roberto Mancini, Stefano Pupillo e Isidoro Spanò
(Da sinistra, il capitano della Roma Francesco Totti, l’ex laziale Roberto Mancini, il n.5 d’Italia Stefano Pupillo e Isidoro Spanò, entrambi del Tc Le Molette, sul campo da Paddle allestito al Foro Italico durante gli Internazionali d’Italia)

“LE MOLETTE” AGLI INTERNAZIONALI DEL FORO ITALICO

E ROMA SCOPRE IL PADDLE. IN CAMPO TOTTI E MANCINI

Roma, 16 maggio 2014 – Un campo da paddle blu, a pochi metri dalla terra rossa e dal tennis di Nadal, Federer, Sharapova e Pennetta. Sempre occupato, con almeno due persone pronte a provare l’ebbrezza del nuovo gioco, uno dei punti di forza del Tc Le Molette. E al Foro Italico c’è lui, Isidoro Spanò, una delle anime pulsanti del circolo di Roma Nord ed ex n.1 d’Italia di specialità, a far scoprire al pubblico degli Internazionali 2014 una disciplina in fase di sviluppo ma non ancora conosciuta da tutti. Si gioca ininterrottamente giorno e sera, grazie alla struttura illuminata, e a tutte le ore gli appassionati provenienti dai campi e dagli stadi – il Centrale dista qualche passo – si affollano al di là delle recinzioni per assistere allo spettacolo. Uno spettacolo che sa catalizzare l’attenzione di molti, soprattutto quando in campo scendono due pezzi da novanta del panorama calcistico della Capitale: il capitano della Roma Francesco Totti e l’ex giocatore e allenatore laziale Roberto Mancini. I due si sono sfidati lunedì 12 maggio in un derby con racchetta a qualche centinaio di metri dallo Stadio Olimpico, che sorge sull’altro capo di Viale delle Olimpiadi, dove è sistemato il campo da paddle. Inutile sottolineare come la folla abbia benevolmente accerchiato le recinzioni a caccia di un autografo o di una fotografia in compagnia delle due icone calcistiche.

Francesco TottiIl Tc Le Molette è stato uno dei primi circoli italiani a promuovere il paddle, che si gioca in quattro, con racchette a piatto pieno con dei forellini, su un campo di venti metri per dieci. Dal 2008 a oggi questa disciplina ha portato al club 50 tesserati, di cui 7 top 20 del ranking nazionale. “Al Tc Le Molette siamo all’avanguardia in questa disciplina – spiega Isidoro Spanò, uno dei responsabili del circolo con il fratello Saverio e il padre Benuccio – avendo costruito il nostro campo ben sei anni fa, quando in Italia quasi nessuno sapeva cose fosse. Adesso si allenano da noi molti ragazzi di interesse nazionale e internazionale, tra cui il numero 89 del mondo Fabrizio Anticoli”. Non è difficile capire il successo del paddle, né della continua girandola di persone incuriosite in questa settimana di grande tennis internazionale al Foro Italico. “È uno sport alla portata di tutti – sottolinea Spanò – e i miglioramenti sono rapidi e immediatamente visibili. In sostanza, più giochi, meglio giochi. Inoltre favorisce l’aggregazione ed è adatto a tutte le età”. Ora, anche grazie al Tc Le Molette e al campo allestito al Foro Italico, il paddle è pronto a fare un altro grande salto di popolarità.

TENNIS CLUB LE MOLETTE, UN GIOIELLO IMMERSO NEL VERDE DI ROMA

Tennis, paddle, nuoto, pallanuoto, nuoto sincronizzato, fitness acquatico e calcio a 5. Questa la ricetta vincente del Tennis Club Le Molette, nato a Roma nel 1974 da un’idea dell’ex campionessa Silvana Lazzarino e dei suoi fratelli Alberto, Teresa e Anna. A pochi passi dalla stazione dell’Olgiata (Roma Nord), immerso nella splendida oasi verde della tenuta di San Nicola, “Le Molette” è il club ideale per chiunque voglia divertirsi e praticare sport in un ambiente sano e accogliente, oltre a rappresentare un punto di riferimento per tutti gli appassionati della zona. Il circolo è dotato di 10 campi da tennis (di cui 3 illuminati), 2 piscine coperte da una struttura pressostatica, 1 campo di calcio a 5, 1 campo da paddle, la Club-house da 600 metri quadrati e il ristorante.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *