Cena Spazio Tennis: Ecco come è andata

di - 15 Maggio 2011

di Alessandro Nizegorodcew

Con colpevole (ma giustificato) ritardo, mi appresto a raccontarvi quanto accaduto durante la cena di Spazio Tennis, svoltasi a Roma (Ristorante Raf)lunedì 9 maggio.

L’appuntamento è alle 20.30… Parcheggio vicino ma non vicinissimo.. faccio per incamminarmi verso il ristorante quando sento una voce “forza, monta!”.. Salgo sulla scooter di Silvano Papi e arriviamo da Raf. Mi raggiunge Virginia, la mia ragazza, e Renato Lugarini, che mi stava seguendo con la sua macchina dal Foro Italico. Pian piano arrivano tutti i commensali: FrancescoCoachGemelli, Fabrizio Caldarone, Fabrizio Tropiano, Nikolik e Francesco Brancato, con rispettive signore. Sino al primo attesissimo momento: Antonino Palumbo e soprattutto Mad Max, che si presenta così: “Ciao, io sono il pazzo!”

Roberto Commentucci arriva per penultimo (ma Nicola Corrente è giustificato perché finisce di lavorare alle 21), “costretto” a vedere dal primo all’ultimo punto il serale di Potito Starace (che per la cronaca batte Dolgopolov). Durante la serata passerà anche Nicoxia con la figlia ma, dovendo la piccola giocare il giorno dopo al Canottieri Roma, ci lasciano presto per andare a dormire in albergo.

Ed eccoci al secondo momento clou della serata: Nikolik e Mad Max si presentano, si stringono la mano e scoppiano in una bella risata, seguita da tutta la tavolata. Commentucci arriva pochi istanti dopo: “Nooo! Volevo presentarvi io!” Purtroppo Roberto si è invece perso questo straordinario e storico momento.

Si parte con focaccia e antipasti (di tutti i tipi) e in pochi minuti finisce praticamente tutti. Possiamo già dire, con una certa sicurezza, che gli amici di Spazio Tennis son tutti buongustai…

Commentucci intanto inizia a sfoderare i vari progetti “veloci” e “coperti”, portando con sè la rivista Spazio Sport del Coni, dove in sostanza si parla di tutto ciò che è stato ed è il tennis in Italia… con relativi suggerimenti per il futuro. Da non perdere…

Con Silvano Papi, dall’altra parte del tavolo, si parla di mancini, mancini corretti e lateralità, con Francesco Coach Gemelli e Cesare Veneziani pronti ad intervenire. Si parla anche di musica, arte, internet… Non è solo il tennis (per fortuna a farla da padrone), anche se il momento “amarcord” con gli aneddoti di Silvano è assolutamente imperdibile…

Tanti le situazioni divertenti e altrettante quelle serie e costruttive. Non ho idea, sinceramente, delle discussioni avvenute dall’altra parte della tavolata (Palumbo, Commentucci, Tropiano, Caldarone, Mad Max, Brancato’s), che spero ci verranno qui raccontate nei commenti dagli interessati. L’unica certezza è la loquacità di Mad Max, che non credo abbia mai smesso di parlare!!!

Una cena piacevole, con persone interessanti ed intelligenti.. Una bella serata.. Aspetto ovviamente i commenti di tutti i commensali..

© riproduzione riservata

16 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *