Challenger Marbella 2019: Giannessi lotta ma non basta, Paire in semifinale

Giornata dal sapore amaro per gli azzurri ancora in gara al Casino Admiral Trophy di Marbella. Dopo oltre due ore di match Alessandro Giannessi è costretto a cedere al francese Benoit Paire, prima testa di serie del seeding, per 5-7 6-4 7-6 (7). Una sfida incredibile, ricca di errori, grandi giocate e diversi colpi di scena. Nel primo set il ligure è bravo ad utilizzare le variazioni, togliendo il ritmo al francese e capitalizzando il primo set point a disposizione raggiungendo una incredibile palla corta. Il secondo parziale vede la testa di serie n.1 più concentrato e pronto a sfruttare gli errori dell’azzurro, così da riportare la situazione in parità. La girandola di emozioni non finisce qui. Nel terzo e decisivo set, il francese vola rapidamente 4-1, prima di staccare la spina e subire il recupero di entrambi i break da parte dell’ex numero 84 Atp. Il tie-break finale vede Giannessi tre volte costretto ad inseguire l’avversario. Dopo l’aggancio sul 5-5 il ligure spreca due match point (il secondo dei quali cancellato da Paire con il tredicesimo ace) e chiude con un dritto in corridoio.

Precedentemente si era già conclusa l’avventura nel torneo spagnolo anche per Gianluca Mager, sconfitto in due set (6-3 6-2) dallo spagnolo Pablo Andujar, suo compagno di squadra in Serie A nelle file del Park Tennis Club di Genova.

 

Leggi anche: