Il Nations Challenge dell’Italia parte in salita: azzurre sconfitte 3-0 dalla Slovacchia

di - 22 Luglio 2021
La Slovacchia ha inaugurato alla grande il suo Nations Challenge by Head, superando per 3-0 l'Italia all'Olimpica Tennis Rezzato (foto Davide Sassoli)

Da quando nel 2017 una delle tappe di qualificazione al Nations Challenge by Head è approdata all’Olimpica Tennis Rezzato, la formazione under 12 dell’Italia ha sempre conquistato uno dei due posti in palio per la fase finale. Se vorranno confermare la tradizione, le azzurrine capitanate da Alberto Tirelli non possono più sbagliare, in virtù della sconfitta nella prima giornata contro le coetanee della Slovacchia. I pronostici della vigilia indicavano le rivali come una delle squadre più competitive in gara in terra bresciana, e le ragazze guidate in panchina da Rudolf Horvath hanno tradotto sul campo la loro superiorità, imponendosi con un secco 3-0. Per l’Italia i rimpianti sono tutti nel primo singolare della mattinata, nel quale la romana Alice Iozzi ha dato a lungo l’impressione di potercela fare contro Lujza Zimenova, in una sfida particolarmente equilibrata. L’azzurra ha ceduto il primo set dopo aver mancato tre chance del 5-5, poi si è riscattata nel secondo ed è partita meglio nel terzo, portandosi in vantaggio per 3-1. Ma da quel momento l’inerzia della sfida è passata definitivamente dalla parte dell’avversaria, che ha trovato un parziale di cinque giochi consecutivi e ha chiuso per 6-4 4-6 6-3 dopo 2 ore e 24 minuti, al termine di un ultimo game fiume lungo 18 punti. Nel secondo singolare, invece, la mancina Kali Supova ha lasciato appena un game ad Angelica Sara, imponendosi per 6-0 6-1. Un punteggio bugiardo per quanto visto in campo, ma che testimonia alla perfezione la capacità della slovacca di giocare meglio tutti i punti importanti.

A sconfitta ormai certa, l’Italia ha ceduto anche il doppio pomeridiano con Angelica Sara e Carola Manfredonia, battute per 6-2 6-3 da Herdicka/Supova in una sfida mai davvero in discussione. Una notizia buona per le slovacche, che hanno fatto un passo importante verso l’approdo alle sfide qualificazione di domenica, ma amara per l’Italia, che venerdì tornerà in campo con l’obbligo di vincere il duello con la Finlandia (oggi a riposo). Ancora meno storia nel primo incontro del Gruppo B, che ha visto le giovani della Turchia prevalere senza particolari difficoltà contro la Danimarca. Defne Aydemir ha regolato per 6-1 6-4 Nora Juncher Kjellin, mentre Melis Yildrim ha firmato il 2-0 superando Josefine Bente Malling con il punteggio di 6-2 6-3. Del doppio Yildrim/Balkan (6-3 7-5 a Juncher Kjellin/Macarie) la vittoria del definitivo 3-0, che permetterà alle turche di affrontare con la massima serenità la giornata di riposo. Torneranno in campo sabato per affrontare il Portogallo, a riposo nella prima giornata e avversario venerdì (dalle 9.15) della nazionale danese.

I RISULTATI DI GIORNATA

Gruppo A

Slovacchia b. Italia 3-0

Lujza Zimenova (Svk) b. Alice Iozzi (Ita) 6-4 4-6 6-3, Kali Supova (Svk) b. Angelica Sara (Ita) 6-0 6-1, Herdicka/Supova (Svk) b. Sara/Manfredonia (Ita) 6-2 6-3.

Gruppo B

Turchia b. Danimarca 3-0

Defne Aydemir (Tur) b. Nora Juncher Kjellin (Dan) 6-1 6-4, Melis Yildrim (Tur) b. Josefine Bente Malling (Dan) 6-2 6-3, Yildrim/Balkan (Tur) b. Juncher Kjellin/Macarie (Dan) 6-3 7-5.

IL PROGRAMMA

Venerdì 23 luglio – Gruppo A: Italia vs Finlandia, riposo Slovacchia. Gruppo B: Portogallo vs Danimarca, riposo Turchia.

Sabato 24 luglio – Gruppo A: Finlandia vs Slovacchia, riposo Italia. Gruppo B: Portogallo vs Turchia, riposo Danimarca.

LA GUIDA

Da giovedì 22 a sabato 24 luglio: gironi di qualificazione. Domenica 25 luglio: spareggi qualificazione, finale 5°/6° posto. Ogni sfida prevede tre incontri: due singolari (dalle ore 9) e un doppio (alle 15). Ingresso gratuito.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *