Il Trtt Slam vola verso il master finale

di - 11 Novembre 2016

All’Asd Training Team hanno una legge non scritta: quando organizzano qualcosa, lo fanno alla grande, curando alla perfezione tutti i particolari. È così che negli anni il Trtt Slam, circuito interno di tornei per principianti della durata di un giorno (si gioca con la formula dei due tie-break su tre), è stato lucidato fino a rivelarsi un autentico diamante, molto ambito e sempre più ricco di partecipanti. Come per l’ultima tappa della categoria “over 16”, che ha portato gli organizzatori a fare uno strappo ai regolamenti, allargando a 24 il tabellone di singolare (solitamente limitato a 16 giocatori), o la recente piega che i tornei stavano prendendo, diventando via via sempre più agonistici. Da lì la scelta di separare gli iscritti in due tabelloni, stilati attraverso l’International Tennis Rating, scala utilizzata a livello internazionale per attribuire un valore a ogni giocatore. Così i migliori vengono inseriti nel tabellone A, tutti gli altri nel B, con un continuo oscillare fra l’uno e l’altro di tappa in tappa, in base ai risultati ottenuti. E per gli sconfitti al primo turno niente paura: si passa al tabellone intermedio, con in palio la metà dei punti. Punti che servono per stilare le classifiche delle varie categorie (sono quattro: Mini Tennis, Midi Tennis, under 14/16, over 16, tutte con maschi e femmine insieme), che come per i circuiti Atp e Wta promuovono i migliori al Master finale. Un torneo dove non mancherà Edoardo Cannistraro, che superando Gabriele Mariuzzo nella finale “A” della quindicesima tappa per over 16 ha consolidato la sua leadership in classifica. Segue a ruota Sandro Carugo, vincitore dell’intermedio A. Nel tabellone principale B, invece, titolo a Matteo Parlavecchia, che ha completato la sua personale doppietta spuntandola anche nell’intermedio di doppio, in coppia con Francesco Bucciaglia. Nel tabellone intermedio B, invece, titolo a Claudio Biffi, mentre nel doppio principale l’hanno spuntata Andrea Monzino e Paolo Bozzoli, a segno in finale su De Lucia/Pajetta.

“Si sono visti un sacco di incontri molto equilibrati – racconta la responsabile Amanda Gesualdi – e ci riempie d’orgoglio il fatto che al via di questa tappa ci fossero anche tre over 70. Significa che è passato il messaggio giusto: nel Trtt Slam c’è davvero spazio per tutti”. Quest’anno il Master è in programma domenica 11 dicembre: al momento in testa nelle varie categorie ci sono Giulio Follo (mini tennis), Jacopo Carbone (leader sia nel midi tennis sia nell’under 14/16), ed Edoardo Cannistraro (over 16). Più Fiordiana Castelbarco, prima nell’over 16 fra le donne (che avranno un Master dedicato). Nei prossimi 30 giorni, prima del gran finale, in programma altre sette tappe: sabato 12 novembre Midi Tennis, domenica 13 over 16 di doppio, giovedì 24 Mini Tennis, sabato 26 Midi Tennis e under 14/16. E poi ancora giovedì 1 dicembre Mini Tennis e sabato 4 over 16. Nel prossimo week-end, sui campi del Tennis Rozzano, anche l’edizione 2016/17 del Bocconi Single Tournament, che eleggerà i campioni stagionali della prestigiosa università milanese, da anni a fianco dell’Asd Training Team.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *