Lisa Pigato trionfa in Florida e sogna l’Orange Bowl

di - 15 Dicembre 2016

Non finisce mai di stupire Lisa Pigato. La giovanissima atleta dello Junior Tennis Milano brucia ancora le tappe aggiudicandosi a soli 13 anni il Whole Foods Junior Championships di Key Biscayne (Florida), nella categoria under 14. In finale, Lisa ha sconfitto Daniela Dimitrova per 4-6 6-1 10-2 al super tie break. Ennesima prova di carattere e maturità della Pigato che, avanti 4-0 nel primo set, ha incassato 6 giochi consecutivi ma non si è disunita e anzi, tornata in campo nel secondo, ha “cancellato” la prima frazione e ha iniziato a macinare il suo gioco, conquistando un successo davvero importante. Da segnalare che in semifinale la tennista dello Junior si è imposta sulla slovena Ziva Falkner (numero 13 della classifica Tennis Europe under 14) per 6-0 4-6 10-7 e che ha raggiunto anche la finale di doppio insieme all’amica e compagna Matilde Paoletti. Dopo essersi già messa in luce all’Eddie Herr International, sempre in Florida, dove aveva raggiunto gli ottavi passando per le fasi di qualificazione, ecco un sigillo importante. Lisa è partita con il piede giusto anche nel prestigiosissimo Orange Bowl il cui tabellone principale è scattato proprio in queste ore. Infatti ha superato nel primo turno la croata Sara Zalukar per 6-4 7-6(3). Dove potrà arrivare la stella dello Junior è difficile dirlo, ma di certo la sua tournée negli States è già un successo. “Lisa è entusiasta di questa esperienza. Ha giocato tante partite in queste settimane in America, mi auguro che riesca a mantenere questo livello anche durante tutto l’Orange Bowl anche se non è facile”, dice coach Ugo Pigato.

Ma le buone notizie per lo Junior Tennis Milano non arrivano solo da Oltreoceano, anzi. Da sottolineare l’ottima prova di Gloria Contrino nella Coppa d’Inverno: “Gloria ha fatto passi da gigante, poco più di due anni fa era ancora nella Sat e oggi, a 13 anni, è una delle nostre migliori promesse”, racconta la presidente dello Junior Tennis Milano, Antonella Gilardelli. Se l’annata 2003 sembra una delle migliori per il club milanese con elementi del calibro di Lisa Pigato, Gloria Contrino e Giulia Lualdi, anche quella del 2006 promette bene con Sofia Aloja. “Sia Contrino che Aloja mi stanno sorprendendo per i loro rapidi progressi e per un atteggiamento in campo e fuori che rispecchia in pieno lo spirito Junior. Di Lisa beh, che dire, è una forza della natura ed è una ragazza splendida”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche coach Pigato che segue con attenzione i progressi della straordinaria ‘cantera’ dello Junior. “Con delle nuove leve di questo calibro a noi tocca il compito di dar loro sempre più tempo e spazio per allenarsi al meglio: ed è un compito che assumiamo volentieri”.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *