Lo Junior Tennis Milano parte con il piede giusto

di - 8 Gennaio 2016

Sara Semeraro

Riprende da dove aveva lasciato lo Junior Tennis Milano che, dopo aver chiuso alla grande il 2015, ha iniziato questa nuova stagione ancora una volta con il piede giusto. Su tutti spicca il risultato di Sara Semeraro che, nell’Open di Trento, ha ottenuto successi importanti che le restituiscono la fiducia necessaria per giocare ad alti livelli. Dopo una deludente parentesi in Spagna, Sara ha lavorato duramente recuperando prima la condizione fisica e atletica, poi anche il gioco e la fiducia sotto l’occhio vigile di coach Ugo Pigato. “Siamo particolarmente felici per Sara – dice la presidente Antonella Gilardelli – perché quando è tornata da noi mi è parsa un po’ abbattuta, ma ha lavorato con impegno e i primi risultati non hanno tardato ad arrivare”. Sara Semeraro, scesa a 3.1 (da 2.8), ha superato il match d’esordio a Trento senza scendere in campo ma poi ha superato Michela Pola (2.7) per 6-3 6-2 e Giulia Carbonaro (2.5) con un secco 6-2 6-2. Infine ha ceduto il passo a Elisa Visentin (2.4) dopo aver sfiorato il successo nel primo parziale (7-6 6-1 finale). Un recupero importante sia in ottica Serie B per la squadra femminile che dal punto di vista individuale. “Noi non siamo un’accademia e cerchiamo di conservare una dimensione più familiare dove la crescita tecnica dei nostri atleti va di pari passo con quella caratteriale, per noi l’ambiente e la felicità dei giocatori vengono prima di tutto e i risultati non sono che una conseguenza del clima che si respira”, sottolinea ancora la presidente Gilardelli.

Ma quella di Sara non è l’unica nota positiva di questa primissima fetta di 2016 per lo Junior Tennis Milano. All’Open di Albiano di Ivrea, Tommaso Romeo (2.7) ha superato i primi tre turni imponendosi su un 2.8, un 2.7 e un 2.6 confermando appieno la classifica appena conseguita, mentre al raduno Under 14 di Tirrenia, Lisa Pigato ha dimostrato ancora una volta di essere una delle promesse più interessanti del panorama nazionale. Per lei, classe 2003, questo può essere un anno di conferme importanti e i vertici dello Junior non hanno dubbi: con il suo tennis e il suo carattere, nessun risultato le è precluso. “È stato un buon inizio di stagione e un plauso particolare va allo staff e ai maestri che hanno rinunciato a parte delle loro meritate vacanze per consentire agli agonisti di allenarsi anche dal 27 al 30 dicembre e dal 2 al 5 gennaio. Un’ulteriore riprova dell’ottimo clima e della positività che si respira allo Junior. Anche per questo, per il lavoro e la passione dimostrata, a loro va il mio particolare grazie”, chiude la presidente. L’anno, insomma, non poteva cominciare meglio.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *