Memorial Agazzi, ci sono anche i cugini Arnaboldi al Palaiseo

di - 15 Dicembre 2017
Andrea Arnaboldi (foto Milesi)

Non bastava una lista di partecipanti stellare, con Paolo Lorenzi, Matteo Berrettini, Federico Gaio e Flavio Cipolla. No, perché gli organizzatori del Memorial Carlo Agazzi – Trofeo CST hanno aggiunto all’elenco un altro protagonista di spessore, pronto a infiammare i campi del PalaIseo con un tennis mancino davvero piacevole. Si tratta del canturino Andrea Arnaboldi, 29enne numero 234 della classifica Atp, noto agli appassionati di tutto il mondo per il suo match da record al Roland Garros del 2015. Più in là nel torneo avrebbe raggiunto il 2° turno nel tabellone principale, lottando col Top 10 Marin Cilic, ma il vero miracolo allora l’aveva firmato nelle qualificazioni, quando ha sconfitto per 6-4 3-6 27-25 il francese Herbert, dopo 4 ore e 30 minuti di gioco, vincendo il match ai tre set più lungo (per durata e game giocati) nella storia del tennis. Un altro asso, insomma, calato da Andrea Agazzi e dal suo staff prima di alzare il sipario sulla nona edizione, al via sabato. Ed è proprio nella prima giornata che si decideranno i nomi di chi potrà sfidare i big nella seconda, in un elenco di giocatori in cui spicca anche il 2.2 bresciano Davide Pontoglio. In tutto le iscrizioni al rodeo Open sono state una quarantina, tagliate a 20 (per ordine di classifica). Oltre a Pontoglio, sicuri di un posto anche gli altri bresciani Dall’Asta, Berta e Savoldi.

Nelle qualificazioni ci sarà anche il 17enne Federico Arnaboldi, 2.4 e cugino del “pro” Andrea, uno dei giovani più interessanti del panorama tricolore, come certificato dal titolo del 2016 al prestigioso Torneo Avvenire di Milano, finito in passato nelle mani di leggende come Lendl, Edberg e Ivanisevic. Il via a entrambe le giornate di gara è previsto per le ore 9, con il programma di domenica che si infiammerà già al mattino, con subito in campo tutti i grandi protagonisti. Eccezion fatta per Paolo Lorenzi, che da prima testa di serie esordirà nel pomeriggio. Tra semifinali e finale torna anche l’esibizione “Prova a giocare con i campioni”, che permetterà a chiunque di palleggiare con i professionisti. Sempre per domenica, dalle 14.30 in avanti, è prevista anche la diretta Tv sul canale TeleTutto (e in streaming su teletutto.it) con ampie finestre nel corso della trasmissione “Tutti in campo”. Altre informazioni su www.palaiseo.it e sulla pagina Facebook del Memorial Carlo Agazzi – Trofeo CST.

IL PROGRAMMA

Sabato 16 dicembre: turni di qualificazione, a partire dalle 9. Domenica 17 dicembre: ore 9-14 tabellone principale. Ore 14.30: semifinali. Ore 16: prova a giocare con i campioni. Ore 17.30: finale e premiazioni. Ingresso gratuito.

LA SCHEDA DI ANDREA ARNABOLDI

È nato a Milano, il 27 dicembre 1987, ma è cresciuto e risiede a Cantù, in provincia di Como. Attualmente numero 234 del ranking ATP, in carriera ha vinto 7 tornei Futures, ha raggiunto la bellezza di tredici semifinali a livello Challenger, ed è stato numero 153 del mondo nel 2015, anno della qualificazione agli Internazionali d’Italia e del secondo turno al Roland Garros. Proprio nelle qualificazioni dello Slam parigino il lombardo ha vinto il match di tre set più lungo (sia per minuti sia per game disputati) nella storia del tennis, battendo il francese Pierre-Hugues Herbert per 6-4 3-6 27-25, dopo 4 ore e 30 minuti di gioco. Da anni si allena a Zingonia (Bergamo) sotto la guida di Fabrizio Albani, ed è alla sua prima apparizione al Memorial Carlo Agazzi – Trofeo CST.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *