Open Bnl di Brescia, tutto pronto per il gran finale

di - 23 Aprile 2016

Omar Giacalone

Brescia, 23 aprile – La pioggia ci ha messo lo zampino, ma l’Open BNL di Brescia è andato via talmente liscio da poter tranquillamente correre ai ripari. I ritmi forsennati delle prime giornate, con circa 400 giocatori in campo in poco più di una settimana, hanno permesso di snellire il programma del fine settimana, e così non è un problema nemmeno una semifinale interrotta a metà dalla pioggia, che ha reso necessario il rinvio al giorno successivo. Il bresciano Davide Pontoglio e il siciliano Omar Giacalone, seconda testa di serie, torneranno in campo al Tennis Club Brescia domenica alle 14, sul punteggio di 6-2 2-2 in favore del ventiquattrenne di Mazara del Vallo (Trapani), numero 475 della classifica mondiale Atp. E il vincitore, pioggia permettendo, sarà di nuovo in campo alle 19, per contendersi titolo e pass per le pre-qualificazioni degli Internazionali BNL d’Italia contro il toscano Daniele Capecchi, promosso nella prima semifinale. In mattinata, il ventenne fiorentino (n.793 Atp) ha regolato senza particolari difficoltà il siciliano Antonio Campo, che nella serata di venerdì aveva fatto fuori in tre set la prima testa di serie Alberto Brizzi, dando una grande delusione al pubblico bresciano. All’indomani, tuttavia, il palermitano (a Roma ci sarà anche lui, in virtù del successo del mese scorso al Ct Montekatira di Catania) non è riuscito a ripetersi, cedendo per 6-4 6-2 a un ottimo Capecchi, pronto a giocarsi il titolo con il vantaggio di numerose ore di riposo in più rispetto all’avversario di domenica.

Si sono invece regolarmente concluse le semifinali femminili del Tennis Forza e Costanza, saggiamente programmate in mattinata proprio in virtù del rischio maltempo. Tuttavia, la sfortuna si è abbattuta anche sui campi del Castello, seppur in modo totalmente diverso, ovvero con l’infortunio della diciottenne altoatesina Verena Meliss, la stessa che venerdì aveva firmato l’impresa superando in due comodi set l’ex top 50 Maria Elena Camerin. La sua semifinale contro Camilla Rosatello è durata appena sette game, prima che uno stiramento all’adduttore della coscia sinistra la obbligasse a un doloroso ritiro, quando il punteggio recitava 5-2 in favore della piemontese. E così sarà quest’ultima a contendere il titolo alla bresciana Giulia Remondina, che con un doppio 6-3 si è sbarazzata della sarda Anna Floris e può puntare al secondo titolo consecutivo, dopo quello conquistato recentemente sui campi dello Stampa Sporting di Torino, che le ha consegnato l’accesso alle pre-qualificazioni del Foro Italico. Approfittando della festività imposta dall’anniversario della liberazione d’Italia, la finale – inizialmente prevista per domenica pomeriggio – è stata posticipata a lunedì a causa degli impegni della stessa Remondina nel Campionato nazionale di Serie B, che proprio domenica la vedrà in gara a Lucca. Sui campi del Castello di Brescia l’appuntamento è dunque per le 10 del mattino, con ingresso gratuito.

RISULTATI

Tabellone femminile – Semifinali: Rosatello b. Meliss 5-2 ritiro, Remondina b. Floris 6-3 6-3.

Tabellone maschile – Semifinali: Capecchi b. Campo 6-4 6-2, Giacalone-Pontoglio 6-2 2-2 sospesa.

PROGRAMMA

Domenica 24 aprile

Tennis Club Brescia – Ore 14: conclusione semifinale Giacalone-Pontoglio. Ore 19: finale maschile.

Lunedì 25 aprile

Tennis Forza e Costanza (Castello) – Ore 10: finale femminile Rosatello-Remondina.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *