Serie A1, nell’andata delle semifinali Crema cede ai campioni d’Italia

di - 28 Novembre 2016

Non è bastata nemmeno un’atmosfera in stile Anni ’80, quando il Tennis Club Crema conquistò tre scudetti uno via l’altro, per permettere ai lombardi di centrare l’impresa nella semifinale d’andata del campionato di Serie A1. La speranza non è ancora morta, perché c’è da disputare la sfida di ritorno, domenica 4 dicembre, al Tennis Club Italia di Forte dei Marmi. Ma il 5-1 con cui i campioni uscenti hanno chiuso la trasferta lombarda profuma già di finale. Sapore dolce per i toscani, amaro per il club del presidente Stefano Agostino, che paga un punteggio fin troppo severo per quanto visto sui campi di via del Fante, letteralmente presi d’assalto da tifosi e appassionati, anche della squadra ospite. Un clima da Coppa Davis che ha fatto sognare un miracolo meno lontano di quanto possa sembrare, di fatto svanito però con la sconfitta di Riccardo Sinicropi, battuto per 1-6 7-5 6-3 da Matteo Marrai. Dopo l’1-0 firmato da Walter Trusendi, che con un doppio 6-3 ha confermato i pronostici contro un pur bravo Coppini, il numero 3 dei cremaschi è arrivato veramente a un passo dal successo, ma il rivale ha tenuto il suo miglior tennis per le fasi finali, continuando a salire di livello col passare dei minuti. Così, il potenziale 1-1 è diventato 2-0, dando la prima piega al duello. Nei due incontri successivi il solito Adrian Ungur, in grande spolvero, ha battuto di tennis e tattica l’ex n.1 d’Italia (e 26 al mondo) Filippo Volandri, al termine di un match stupendo chiuso per 3-6 6-3 6-4 nella bolgia di un Palatennis gremito. Pochi minuti prima, Paolo Lorenzi – attuale n.1 d’Italia dopo la miglior stagione della sua carriera – ha superato in rimonta Matteo Donati. Quest’ultimo, 22enne alessandrino, ha spaventato il n.40 Atp con una gran partenza e un primo set di altissimo livello, giocato colpendo a tutto braccio, ma poi ha subito ritorno e sorpasso, fino al 3-6 6-3 6-2 che ha dato il 3-1 ai versiliesi.

Giunti a un passo dal punto della vittoria, gli ospiti hanno potuto schierare in doppio la loro miglior coppia, affiancando Filippo Volandri a Paolo Lorenzi, e il risultato si è visto. Dopo un primo set con poca storia, i cremaschi Golubev e Ungur sono riusciti a entrare nel match ma non a sufficienza per ribaltarlo, rimediando il 6-0 7-5 che ha consegnato il 4-1 ai toscani. Subito a seguire è arrivato il quinto e ultimo successo, firmato dall’esperta coppia Marrai/Trusendi, a segno per 6-4 6-1 su Coppini/Donati. “Dispiace per come è andata – ha detto Armando Zanotti, capitano del Tc Crema – perché il punteggio non rende onore alle ottime prestazioni dei nostri ragazzi. Siamo amareggiati, ma non va dimenticato che abbiamo perso contro i campioni d’Italia, uscendo a testa alta. Fra una settimana saremo di nuovo in campo, pronti a giocarcela fino in fondo”.

RISULTATI – Semifinale Serie A1 maschile (andata)

Tennis Club Crema – Tennis Club Italia Forte dei Marmi 1-5

Trusendi (F) b. Coppini (C) 6-3 6-3, Marrai (F) b. Sinicropi (C) 1-6 7-5 6-3, Lorenzi (F) b. Donati (C) 3-6 6-3 6-2, Ungur (C) b. Volandri (F) 3-6 6-3 6-4, Lorenzi/Volandri (F) b. Golubev/Ungur (C) 6-0 7-5, Marrai/Trusendi (F) b. Coppini/Donati (C) 6-4 6-1.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *