Challenger Barletta 2019, Musetti lotta ma cede ad Horansky

di - 11 Aprile 2019
Lorenzo Musetti - foto Ray Giubilo

Ennesima partita da incorniciare, anche se stavolta dal finale amaro, per Lorenzo Musetti negli ottavi di finale del Challenger Barletta 2019. Il 17enne azzurro è stato sconfitto con onore dalla testa di serie numero 12 e attuale 197 delle classifiche mondiali Filip Horansky, col punteggio di 1-6 6-1 6-2. 

Partita combattuta e piena di pathos, Musetti ha saputo contrastare solo a tratti la potenza dei colpi da fondo di Horansky con un tennis anacronistico, colmo di variazioni soprattutto col rovescio in back. Lo slovacco è apparso subito in difficoltà nel primo parziale, con il recente vincitore degli Australian Open Junior che riesce per ben due volte ad ottenere il break alla prima occasione, senza subire mai il peso di condurre la partita sin dalle fasi iniziali. Dopo un game concitato sul 5-1, il carrarese chiude con autorità il primo parziale lasciando appena un game al suo avversario. Secondo set a parti invertite, con l’azzurro costretto a rincorrere lo slovacco a causa di un break subito in apertura; l’occasione per rientrare non arriva, il nativo di Piestany conduce con sapienza amministrando il vantaggio e chiudendo in scioltezza il secondo set col medesimo punteggio del primo. Nonostante la pressione costante del suo avversario, Musetti è bravo a resistere nel primo game del terzo ad Horansky che in questo frangente sembra averne di più anche a livello fisico. Il calo, per un giocatore ancora non abituato a questa intensità, inevitabilmente arriva: lo slovacco ha vita facile nelle fasi conclusive del set, chiudendo con il punteggio di 6-2 il terzo e decisivo set.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *