Radek risale, tonfo Nalbandian

di - 9 Agosto 2011

di Sergio Pastena

Andiamo a vedere come di consueto le variazioni settimanali della classifica.

Top 10

Poco o nulla, come ci si poteva facilmente attendere: soltanto Gael Monfils, con la finale raggiunta a Washington, consolida il settimo posto in classifica staccando di qualche centinaio di punti Fish, Berdych e soprattutto il carrozzone che parte da Almagro e arriva a Melzer. Nove tennisti in 290 punti: se non è equilibrio questo…

Top 50

Rientra Nieminen, ma a fare scalpore è l’uscita: Nalbandian si ferma subito al Legg Mason e, essendo detentore, precipita di 24 posizioni dal numero 27 al 51.

Top 100

Young e Souza, semifinalisti a sorpresa a Washington e Kitzbuhel, entrano nella Top 100 a braccetto, rispettivamente in posizione 89 e 90. Nove i posti guadagnati da Russell per rientrare al numero 100, mentre a lasciare spazio sono Maximo Gonzalez, De Bakker e Falla.

Up

Abbiamo già detto di Young e Souza: hanno guadagnato rispettivamente 39 e 20 posizioni in classifica. Benissimo Darcis, che vincendo Trani è a un passo dai 100 e sale di 19 posti, degne di nota le performance di Dutra da Silva (+21), Ward (+30), Pospisil (+31) e Burquier (+33): per tutti è best ranking. L’oscar della settimana, però, va obbligatoriamente a Stepanek, che si porta a casa il Legg Mason: lui che è nato il giorno 27, guadagna 27 posizioni e si piazza al 27° posto. Qual è il tuo numero fortunato, Radek?

Down

Non solo Nalbandian: anche Baghdatis scende di 14 posizioni e si ritrova al numero 40. Tra i cento perdono oltre dieci posizioni anche Gimeno-Traver e il nostro Volandri, mentre fuori dai Top 100 ci sono principalmente scosse di assestamento.

Italiani

Con i punti dei Futures che escono ed entrano col rallentatore la performance della settimana è quella di Andrea Arnaboldi, che scala 23 posizioni e si piazza al numero 238. Continua la crescita di Giannessi, che entra nei 250, mentre Trusendi si avvicina al best ranking ed ora è numero 335. Più giù il 17enne Eremin fissa la propria classifica migliore al numero 673, mentre oltre a Volandri c’è da segnalare Cipolla in discesa di dieci posizioni.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *