Challenger Cordenons 2019: Lorenzi rimonta pazzesca e ottavi raggiunti

di - 15 Agosto 2019

Un Paolo Lorenzi strepitoso vince, in rimonta (2-6 7-5 7-6) con il brasiliano Guilherme Clezar nel match serale ed approda al terzo turno del Challenger di Cordenons., dove sfiderà la quattordicesima testa di serie del torneo, ossia lo svedese Markus Eriksson.

Il primo set è stato un assoluto dominio del tennista sudamericano, che ha sempre tenuto il servizio in modo agevole e ha breakkato due volte consecutive l’azzurro (nel terzo e nel quinto game). Nel secondo il classe ’81 toscano, da “buon fighter”, è riuscito a reagire e si è subito portato avanti 3-0. Il vantaggio dell’azzurro è però durato poco, infatti, Clezar nel quinto game lo ha ribreakkato a 15 e si è portato di nuovo sotto nel punteggio (3-2). Nel sesto game, però, l’esperto tennista senese ha alzato il livello ed è riuscito a breakkare nuovamente il suo avversario. Entrambi hanno tenuto il servizio nei due game successivi e si è arrivati così ad una situazione di 5-3 e servizio per Lorenzi. L’italiano si è procurato due set point nel nono game ma Clezar è stato bravo ad annullarli e ha poi ribreakkato nuovamente il suo avversario alla seconda chance nel game. Il decimo e l’undicesimo gioco si sono rivelati due giochi tranquilli per il giocatore alla battuta ma sul 6-5 in suo favore Lorenzi nuovamente si è procurato due chances di break e alla seconda è riuscito a chiudere il parziale.

Nel terzo i due hanno tenuto la battuta agevolmente fino al 2 pari ma nel quinto game Clezar ha giocato un ottimo turno di risposta e ha breakkato l’azzurro. Lorenzi, tuttavia, non ha mollato e nel settimo game è riuscito a controbreakkare il suo avversario, portandosi sul 4 pari. Nel gioco successivo l’azzurro è stato poi bravissimo a salvare tre consecutive possibilità di break al brasiliano ed a portarsi sul 5-4. Nei successivi tre game ci sono stati pochi problemi per il giocatore al servizio e si è approdati così al tie-break. In quest’ultimo, il primo ad andare avanti è Clezar, che nel primo punto ha conquistato il minibreak. Il tennista toscano, però, ha reagito subito e, non solo ha recuperato il minibreak, ma si è portato avanti fino al 4-1. Il tie-break sembrava ormai favorevole all’azzurro, tuttavia, il brasiliano non ha mollato ed ha infilato un parziale di 4 punti a 1. Sul 5 pari Clezar ha concesso nuovamente un minbreak e Lorenzi quindi ha chiuso il tie break e il match nel punto successivo.

Niente da fare, invece, in precedenza per la WC Federico Arnaboldi. Per il classe 2000 canturino  l’impegno era assolutamente proibitivo. Affrontava, infatti, il finalista del torneo di Umago, nonchè terza testa di serie del torneo, Attila Balasz ed è stato sconfitto con il punteggio di 6-1 6-3. Un torneo comunque estremamente positivo per il giovane tennista lombardo, che ha sconfitto al primo turno Riccardo Bonadio e che nel secondo parziale di oggi ha comunque dato prova di essere un giocatore da tenere assolutamente in considerazione per il futuro.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *