Challenger Firenze 2019: bene Giannessi e Lorenzi. Out Quinzi, Baldi e Giustino

di - 25 Settembre 2019
Alessandro Giannessi - Foto Marta Magni
Alessandro Giannessi - Foto Marta Magni

Alessandro Giannessi batte il qualificato Jules Okala con un netto 6-3 6-0 e raggiunge il terzo turno al Challenger di Firenze. Un’ottima prestazione della sedicesima testa di serie del torneo, che si regala così una sfida affascinante contro la testa di serie numero 1 del torneo, ossia il tedesco Philipp Kohlscreiber, oggi vincitore con un netto doppio 6-2 su Gianluigi Quinzi.

Bellissima vittoria anche per Paolo Lorenzi che, in rimonta (6-7 6-1 6-2), batte il francese Elliot Benchetrit ed approda al terzo turno del Challenger fiorentino, in cui si troverà di fronte l’argentino Marco Trungelliti, undicesima testa di serie del torneo. Una splendida rimonta quella del classe ’81 senese, bravissimo a reagire in modo perentorio, dopo il primo set perso al tie-break.

Si fermano, invece al secondo turno Filippo Baldi e Lorenzo Giustino. Il classe ’96 lombardo, testa di serie numero 13 del torneo, è stato infatti costretto al ritiro per un problema fisico, al termine del primo set perso al tie-break con lo slovacco Filip Horansky. La testa di serie numero 9 è stata invece sconfitta in tre set (6-3 2-6 6-3) dall’egiziano Mohamed Safwat, numero 244 del ranking ATP.

Infine sospeso per oscurità il match di Raul Brancaccio, che aveva perso il primo set al tue break (9 punti a 7) nel suo match di secondo turno con lo spagnolo Pedro Martinez, decima testa di serie del torneo.

 

 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *