Challenger Firenze 2019, fuori tutti gli azzurri: Kohlscreiber domina Brancaccio

di - 27 Settembre 2019
Raul Brancaccio
Raul Brancaccio - foto Antonio Milesi

Non ci sarà nessun azzurro in semifinale al Challenger di Firenze. La prima testa di serie, nonché ex top 20 del mondo, Philipp Kohlscreiber ha infatti battuto con un netto 6-4 6-1 Raul Brancaccio, approdando così al penultimo atto del torneo toscano. Per il tennista teutonico è la terza vittoria, su tre turni disputati nel Challenger fiorentino, contro giocatori italiani (secondo turno vittoria su Gianluigi Quinzi e terzo turno con Alessandro Giannessi)

Il primo set è piuttosto equilibrato: entrambi, infatti, hanno diverse chances di strappare il servizio all’avversario (6 Kohlscreiber, 3 consecutive Brancaccio) ma alla fine a fare la differenza è un unico break, quello operato dal tedesco nel quinto game. Il parziale si chiude, perciò, col punteggio di 6 giochi a 4 per il tennista teutonico.
Il secondo set è invece un dominio dell’ex numero 16 del mondo. Il tedesco, difatti, pur dovendo subire l’unico break della partita nel secondo game del parziale, strappa il servizio per ben 4 volte all’azzurro, che conquista appena 3 punti in battuta nel corso del set. Il parziale si chiude così col punteggio di 6 giochi ad 1 per la testa di serie numero 1 del torneo.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *